Condividi la notizia

MOTORI

Mondin fermo al palo, anche al Salento

Il pilota adriese Michele Mondin , complice il ritardo nella preparazione della nuova Citroen Saxo Kit Car, è costretto a dire addio ai sogni di tripletta nel Campionato Italiano WRC.

0
Succede a:

ADRIA (RO) - Michele Mondin non ce l'ha fatta e, con il forfait anticipato alla cinquantaduesima edizione del Rally del Salento, vede definitivamente svanire il sogno di una possibile tripletta nel Campionato Italiano WRC. Il pilota di Adria, dopo aver primeggiato tra le piccole del gruppo A nel 2017 e 2018, si vede costretto a riporre nel cassetto le proprie ambizioni tricolori, complice il ritardo nella preparazione della nuova Citroen Saxo Kit Car.

Dopo il ritiro al Mille Miglia e l'assenza all'Elba il terzo, fatale, zero nello score personale si concretizzerà con l'assenza all'appuntamento pugliese, giro di boa del CIWRC targato 2019. Tanta l'amarezza per il portacolori di GDA Communication, da smaltire il prima possibile.

“Contavamo di essere al via del Salento” – racconta Mondin – “ed era, di fatto, la nostra ultima spiaggia. Con il ritiro del Mille Miglia e l'assenza all'Elba eravamo obbligati a scendere il Salento e vincere. Purtroppo il ritardo nella consegna di alcune componenti della vettura ha compromesso anche questa trasferta. Sulle sei gare previste dal calendario 2019 ci troviamo con tre risultati nulli. Non c'è altro da aggiungere se non cercare di pensare ad altro. Il nostro sogno di ottenere il terzo successo consecutivo nel Campionato Italiano WRC, in altrettante partecipazioni, è definitivamente scomparso. È davvero dura da accettare ma ciò non dipende da noi e nemmeno dai ragazzi di Assoclub Motorsport che hanno dato, come sempre, il massimo per cercare di farci arrivare in tempo utile per questo appuntamento. Beh, passerà.”

Nonostante le sorti del tricolore siano irrimediabilmente compromesse il polesano non demorde e, nell'intento di continuare la propria permanenza nel giro che conta, confida di poter essere della partita nell'unico round previsto in Veneto, il Rally della Marca, il programma per il 29 e 30 di Giugno. Non è da escludere, inoltre, la possibile apparizione di Mondin in altre gare spot, finalizzate allo sviluppo della nuova Citroen Saxo Kit Car, una volta ultimata.

“Il nostro prossimo obiettivo diventa il Rally della Marca” – sottolinea Mondin – “e ci impegneremo al massimo per poter presentarci, a fine Giugno, in quella che può considerarsi la nostra gara di casa, essendo l'unica che si corre in Veneto. Se ce la dovessimo fare, cosa che ci auguriamo tutti, affronteremo anche i successivi Rally di Alba e di San Martino di Castrozza. Vogliamo restare all'interno del Campionato Italiano WRC per molteplici motivi. Il primo è che è veramente una bella serie dove ci sono gare con chilometraggi importanti. Le prove speciali sono impegnative e ci permettono di crescere molto. Affrontare Alba, gara nuova, ci permetterà di prendere le misure se questa dovesse restare nel calendario del prossimo anno. Restare nel CIWRC ci consentirà inoltre di fare chilometri con la nuova vettura, in vista della prossima stagione, senza escludere apparizioni spot in altri contesti importanti.”

Articolo di Martedì 28 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it