Condividi la notizia

SICUREZZA CANARO

Dopo i furti arrivano le telecamere

Tre nuovi occhi elettronici puntati su Muvig, area artigianale e magazzino comunale di Canaro (Rovigo)

0
Succede a:

CANARO (RO) - Si aggiungono tre telecamere al sistema di videosorveglianza cittadino. Già entrati in funzione, gli occhi elettronici sono stati puntati sul Muvig, sulla zona artigianale a cui si accede dalla statale 16 e sull’area del magazzino comunale.

Le tre telecamere sono risultate a costo zero per l’amministrazione in quanto frutto di una convenzione stipulata tra il Comune e un privato (ditta Rubello). La scelta della collocazione delle nuove telecamere ha tenuto presente l’esigenza di tutelare un bene culturale e monumentale come il Muvig, ma anche la zona artigianale, periodicamente oggetto di furti (LEGGI ARTICOLO) e il magazzino comunale dove è stato collocato un contenitore a disposizione dei cittadini per il conferimento degli inerti. In questo caso, sebbene non si siano mai verificati abbandoni anomali di rifiuti, la videosorveglianza viene posta a prevenzione di eventuali abusivismi.

L’implementazione dei controlli elettronici proseguirà, nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, con l’installazione di un varco di lettura targhe e una telecamera di contesto sulla strada provinciale 23, al confine col Comune di Frassinelle, e sulla strada arginale per prevenire il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

Le telecamere si inseriscono nella rete di videosorveglianza centralizzata gestita dalla Polizia locale associata medio Polesine a cui afferiscono dodici Comuni, per un totale di 43 sensori di lettura targhe e 80 telecamere. Per quanto riguarda il Comune di Canaro sono 11 le telecamere attualmente in funzione a cui si sommano le tre di recente installazione frutto della convenzione con il privato.

Articolo di Martedì 28 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it