Condividi la notizia

CONCESSIONE LAGUNE PER LA PESCA

Il diritto di pesca rimane in mano ai pescatori. Il Prefetto trova la soluzione 

Incontro strategico in Prefettura a Rovigo nella mattinata del 30 maggio. La Provincia ha chiesto aiuto a Maddalena De Luca per una soluzione di lungo termine. La legge finanziaria 2019 ha offerto un’opportunità

0
Succede a:

ROVIGO - La soluzione è stata trovata. La concessione dei diritti esclusivi di pesca sarà prorogata dalla Provincia a favore della Cooperativa dei pescatori di Porto Tolle per altri sette mesi e nel frattempo sarà chiesta all’avvocatura del governo una interpretazione autentica della legge di bilancio 2019 che dovrebbe mettere la Provincia nelle condizioni di prorogare di 15 anni la convenzione in essere. La soluzione è stata messa a punto nella mattinata del 30 maggio in Prefettura. Il prefetto Maddalena De Luca ha raccolto attorno al suo tavolo la giunta provinciale capeggiata da Ivan Dall’Ara, il comandante provinciale dei carabinieri Antonio Rizzi e il comandante provinciale della Guardia di Finanza Dario Guarino, l’assessore regionale Cristiano Corazzari e una buona delegazione dei pescatori di Porto Tolle.

La soluzione proposta dal Prefetto cade per i pescatori come una manna dal cielo. “L’articolo 1 della finanziaria 2019 presenta un comma che si addice a questo caso, - spiega il prefetto - comma che fu proposto all’epoca per salvaguardare realtà come questa. La finalità dell’articolo della finanziaria combacia perfettamente: salvaguardare una realtà territoriale così importante per il territorio, sotto il profilo produttivo, sociale e occupazionale. Sarà chiesto al ministero delle Politiche agricole, proprio quello che presentò l’emendamento alla finanziaria, di accertare che l’attività del consorzio rientri nelle attività produttive. Il risvolto sarà epocale”. 
La soluzione sarà di lungo periodo e non solo temporanea. La risposta dal Ministero giungerà secondo il prefetto ragionevolmente il tempi brevi.

Il presidente Dall’Ara commenta:“Vorrei passare alla storia per aver dato questa opportunità al territorio, per aver dato la felicità al consorzio dei pescatori”. Dopo l’incontro, in via Celio si è instaurato un clima di festa, con i consiglieri provinciali Emanuela Beltrame, Antonio Laruccia, Francesco Siviero e Roberto Pizzoli. "Oggi è uscito il sole andiamo a casa rinfrancati, se prima non avevamo prospettiva oggi c’è. - dichiara il sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli - Grazie al Prefetto per la grande mano. Porto Tolle è il mio paese e la mia vita e io sono con i pescatori. Per me è un momento molto importante”. Beltrame aggiunge: “L’abbiamo chiesto ieri in fretta e furia questo incontro e il Prefetto ci ha subito accolto e trovato una soluzione, la ringraziamo”.

Ad essere preoccupato per le sorti dei pescatori c’era anche Marco Trombini, ex presidente della Provincia, che da Ceneselli è arrivato per offrire il suo sostegno. Al termine tutti felici e foto di gruppo.

Articolo di Giovedì 30 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it