Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

Turchetti deluso: Qui non cambia nulla

Guido Turchetti, già presidente dell’Ordine dei geometri, candidato con Cambia Rovigo di Ezio Conchi lascia amareggiato la lista civica

0
Succede a:

ROVIGO - Iniziano le prime defezioni e i primi delusi dalle liste che hanno appoggiato i vari candidati sindaci alla tornata elettorale del 26 maggio. E’ il caso di Guido Turchetti già presidente dell’Ordine dei geometri, candidato nella lista Cambia Rovigo di Ezio Conchi.

“Nella mia presentazione quale candidato consigliere, avevo scritto: “L’interpello rivoltomi dal candidato sindaco, avvocato Ezio Conchi, teso a conoscere la mia disponibilità di fare parte della lista civica “Cambia Rovigo”, ha ravvivato il mio - momentaneamente sopito - “spirito del fare”, che sostiene la mia convinzione e proposizione a concorrere al governo della nostra Città, con l’intento di contribuire al suo cambiamento, adottando scelte dettate dal buon senso, dalla condivisione e da una sana attività di confronto tra gli amministratori e con i cittadini.” 

Per me, remigino dell’attività politico-partitica, i risultati raggiunti dalla lista “Cambia Rovigo” e dal candidato sindaco, oltre il mio personale, corrispondono al così detto “bicchiere mezzo pieno”. 

Devo dire che, nel corso della campagna elettorale, mi sono sentito davvero bene, a mio agio, ho conosciuto persone nuove ed ho approfondito la conoscenza di quelle a me già note. 

Soprattutto, ho trovato immediata sintonia con i principi – divenuti slogan elettorali mediante dichiarazioni rese alla stampa – riguardanti il mantenimento dell’autonomia della lista rispetto ai partiti, l’etica che un candidato deve osservare nei confronti dei cittadini e verso le Istituzioni, i contenuti del programma elettorale (in particolare quelli riguardanti le improbabili e difficilmente realizzabili promesse elettorali), nonché della prospettiva di potere mettere in pratica della buona e vera politica nell’interesse del cittadino, andando oltre il “problema buche nelle strade”. 

L’esito del primo turno di votazioni, ha posto alla lista civica Cambia Rovigo la questione “cosa si fa ora”. Al termine della discussione di martedì sera (28 maggio, ndr), le opzioni non potevano che essere due. 

La prima, continuare - autonomamente - con quello che si è riusciti a raccogliere dagli elettori, adempiendo in tale modo alle affermazioni elettorali. 

La seconda, tentare di “valorizzare” ulteriormente il risultato uscito dalle urne, ricorrendo agli - per certi aspetti e risultati aberranti - artifici consentiti dal nostro sistema elettorale (apparentamenti, sostegni interni ed esterni, accordi ante e post il turno di ballottaggio, eccetera), in netto contrasto con le virginali proposizioni elettorali.

Tuttavia, la maggioranza dei componenti la lista civica Cambia Rovigo - oltre a quelli di Rovigo Futura - si è espressa per la seconda opzione, da me non condivisa per quanto conclamato nel corso della campagna elettorale e tenuto conto che, se avessi inteso partecipare all’azione di un partito politico, avrei potuto aderire agli approcci che mi erano stati rivolti e che non ho colto per l’impegno già assunto con il candidato sindaco Ezio Conchi.

Pertanto, a fronte di ciò, non posso che considerare terminata la mia esperienza quale componente della lista civica Cambia Rovigo! 

Lascio, lo faccio ora, a giochi ancora aperti, a prescindere dalla - condizione che da preminente e divenuta residuale - possibilità che la lista civica mantenga la propria autonomia.

Nel corso della campagna elettorale, per rispetto nei loro confronti, non sono andato a disturbare i miei vicini di casa e nemmeno i parenti, che non incontro da tempo, se non da anni; la mia proposizione, è constata nel promettere alla gente il mio pieno impegno e la libertà da vincoli di partito, non altro; auspico che, chi mi ha votato, possa comprendere la mia decisione”. 

Articolo di Sabato 1 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it