Condividi la notizia

MUSICA

Le magiche note di Paola Chiarion 

Brani da concerto all’interno del premio letterario in memoria di Giannantonio Cibotto in Accademia dei Concordi. Al pianoforte la concertista rodigina 

0
Succede a:

ROVIGO - La premiazione del premio letterario in memoria di Giannantonio Cibotto, ideato da Angioletta Masiero (LEGGI ARTICOLO) ha avuto una parentesi concertistica di in certo rilievo.

La pianista Paola Chiarion, concertista, docente del conservatorio di Castelfranco Veneto, titolare organista del Duomo di Rovigo, dalla lunga carriera artistica con oltre 400 concerti in Italia e all’estero, si è esibita nella sala degli Arazzi, davanti al pubblico numeroso

con quattro brani da concerto. Lo studio op. 25 di Chopin, lo studio per la mano sinistra scritto da Scriabin per un amico pianista ferito in guerra rimanendo senza la mano. Poi i Notturni di Fanny Mendelssohn ed infine Estampes di Debussy. Tanta tecnica e virtuosismi assieme ad un fraseggio chiaro e di gusto. 

Paola Chiarion, allieva di Tatyana Nikolaeva della grande scuola pianistica di Mosca, è pronta per la tournée concertistica che la porterà in Spagna, mentre a Rovigo ritornerà il prossimo autunno  a fianco del celebre flautista veneziano Enzo Caroli.

Articolo di Martedì 4 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it