Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

Gambardella: “Conchi tratta elettori come merce di scambio”

La candidata del centrodestra risponde, assieme a Paolo Avezzù, agli attacchi di Ezio Conchi sul mancato apparentamento e la vendita di azioni di Ascopiave

0
Succede a:

ROVIGO - La candidata del centrodestra, Monica Gambardella, non gradisce le esternazioni di Ezio Conchi (LEGGI ARTICOLO) circa il mancato apparentamento da lui proposto e le sue bordate sul programma elettorale del centrodestra. 

“Dispiace vedere come gli elettori vengano trattati come merce di scambio - spiega la Gambardella - rispetto le strategie politiche ma non le loro finalità personali. Gli elettori di centrodestra sono convinta che non lasceranno Rovigo ad un triste ritorno della sinistra”.

Anche Paolo Avezzù di Obiettivo Rovigo dichiara di aver letto con sorpresa la richiesta di Conchi, già vicesindaco di Bergamin, di vendita di una parte delle azioni di Ascopiave. “Caro Ezio - scrive l’ex presidente del consiglio comunale - non è che non c’è stata risposta, ma la decisione è quella che il centrodestra, di cui anche tu facevi parte “una volta”, ha già preso da tempo. E cioè che è una assurdità vendere le azioni di Ascopiave, che ci rendono ogni anno come dividendi 1.500/1.800 euro e fanno sì che Asm spa giri al Comune un utile consistente, in conto esercizio, tale da permettere al Comune di Rovigo di dare contributi importanti, vedi Accademia dei Concordi, università e scuole materne private. Senza questo contributi non sarebbero possibili questi interventi. Conchi c’era quando abbiamo preso questa decisione, sia con la giunta Piva che con la giunta Bergamin, ma forse, come al solito era distratto. Ecco perché, caro Conchi, abbiamo le idee chiare e non ci stiamo a svendere il patrimonio del Comune di Rovigo”.

Articolo di Giovedì 6 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it