Condividi la notizia

ULTIMO GIORNO DI SCUOLA

Primo fine settimana da pensionato per Ivan Dall’Ara, dopo 46 anni di onorata carriera

Primo week-end senza pensare al lavoro per il direttore amministrativo dell’Itis Viola Marchesini, anche presidente della Provincia di Rovigo. “Farò ridere, ma sarei rimasto ancora”

0
Succede a:
ROVIGO - L’8 giugno è stato l’ultimo giorno di scuola per 25.800 studenti polesani, ma anche per Ivan Dall’Ara, presidente della Provincia di Rovigo, ma anche direttore amministrativo del polo tecnico superiore “Viola - Marchesini” di Rovigo. E' lui stesso a comunicare le proprie emozioni mentre si appresta a liberare il proprio studio all'interno dell'istituto scolastico. Uno studio che ha raccolto la vita di Ivan Dall'ara, le passioni, dalla musica ai fumetti ai viggi, per decine d'anni: “8 giugno 2019 fine delle lezioni dell’anno scolastico 2018/19 e anche, dopo 46 anni di “onorata carriera”, fine anche del mio servizio scolastico di direttore ammnistrativo”. “Farò un po’ ridere, - confida - ma sarei rimasto ancora, ma volente o nolente a 67 anni sei obbligato ad andare in pensione per raggiunti limiti d’eta, e allora via allo “sbaracco” del “mio” ufficio“. Quanti ricordi nei cassetti e appesi al muro... ”quanta gente è passata in questo ufficio, quante riunioni, incontri, docenti, genitori, allievi e sempre nei riguardi di tutti indistintamente la massima e totale disponibilità e volontà a risolvere le diversificate questioni”.


Nelle sue righe Dall’Ara ricorda alcune persone che hanno contribuito alla propria crescita professionale ed umana  “alcuni non sono più tra noi, fra questi il provveditore agli studi Rosario Trovato, siciliano di nascita ma diventato polesano di adozione, Iti Dall’Oco il segretario scolastico più bravo che io abbia conosciuto nel mio lungo servizio, Antonio Pavan anch’egli segretario scolastico già sindaco di Villadose al quale sono stato legato da una fraterna amicizia fino al giorno della sua morte”. Il ringraziamento si estende al “professore e preside Livio Crepaldi di Adria, un cattolico illuminato e dotato di una cultura e sensibilità immensa ed infine, ma non da ultima mia sorella, Maria Aurelia Dall’Ara, ragioniera, figura storica dell’Ufficio Pensioni del Provveditorato agli Studi di Rovigo in pensione anche lei, ma ancora presente nel mondo pensionistico scolastico polesano per la sua grande professionalità ed esperienza in materia pensionistica”.
Articolo di Domenica 9 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it