Condividi la notizia

SCUOLA BADIA POLESINE

Gli studenti del Primo Levi fanno scuola ai più piccoli

Con la cerimonia di consegna degli attestati a Badia si è conclusa l’attività dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento con circa 200 allievi

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - Con la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione si è conclusa, venerdì 7 giugno all’Iis Primo Levi di Badia Polesine, l’attività inserita nei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex alternanza scuola-lavoro) che ha coinvolto 73 studenti degli indirizzi Itis e scienze applicate dell’istituto Primo Levi e circa 200 allievi dell’istituto comprensivo di Badia Polesine. 

L’attività, iniziata a ottobre 2018 e conclusasi a maggio 2019, ha visto la realizzazione di due progetti dal titolo Coding con scratch e Porte aperte al digitale rivolti rispettivamente agli allievi della scuola primaria e agli allievi della scuola secondaria di primo grado nei quali gli studenti del Primo Levi hanno fornito ai loro piccoli allievi le basi per sviluppare la competenza digitale. 

Gli studenti delle classi 3BTI, 3ASA, 3BSA, 4ASA e 4BSA del Primo Levi si sono cimentati in vere e proprie lezioni, con introduzione dell’argomento, consolidamento delle conoscenze e delle abilità mediante esercizi e verifica di quanto appreso. Questo percorso è stato costruito insieme, in sinergia tra docenti e studenti, che hanno speso il loro tempo rafforzando i legami di amicizia, stima e collaborazione. Questi ragazzi hanno sperimentato che cosa significa insegnare: sono stati un esempio, hanno dato e ricevuto, hanno capito che insieme è sempre lontano. 

“E’ stata un’esperienza molto significativa, sia dal punto di vista dell’attività in sé sia dal punto di vista del rapporto umano che si venuto a creare con i bambini”, dice Sebastiano Finco della 4B scienze applicate. 

La cerimonia si è aperta con i saluti del dirigente scolastico del Primo Levi, Piero Bassani che ha portato i saluti anche del collega dirigente del comprensivo di Badia, Amos Golinelli, che non ha potuto essere presente a causa di improrogabili impegni istituzionali, per continuare poi con i saluti e i complimenti per l’attività svolta fatti dall’assessore alla Cultura del Comune di Badia Polesine, Valeria Targa e i saluti e ringraziamenti della docente del comprensivo, Lucia Tommasin che, assieme a Mariagrazia Campioni referente dei Pcto del Primo Levi, ha coordinato il progetto. Gli interventi più significativi sono stati quelli di tre bambini del comprensivo che, con poche e semplici parole, hanno riassunto il vero fulcro di tutta l’attività: collaborazione, amicizia, impegno. 

Grazie a progetti come questi si realizza il vero scopo dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento: la scuola che si apre al territorio e, attraverso l’impiego delle proprie risorse e delle proprie competenze, risponde ai bisogni della collettività.

Un ringraziamento per la buona riuscita dell’attività è stato fatto a tutte le docenti del comprensivo coinvolte e alle docenti Silvia Azzolini, Sara Cattin, Linda Dilavanzo, Nadia Giusto e Gigliola Malaspina che hanno seguito e coordinato gli studenti del Primo Levi. 

Articolo di Martedì 11 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it