Condividi la notizia

ECONOMIA

Zes, Raito: “Ministro Lezzi poco competente e poco interessato al Polesine”

Il segretario provinciale Giuseppe Traniello Gradassi, assieme al suo vice, Leonardo Raito, accusa il ministro Barbara Lezzi di scarso interesse verso il Polesine

0
Succede a:

ROVIGO - Sulla Zona economica speciale il segretario provinciale Giuseppe Traniello Gradassi assieme al suo vice, Leonardo Raito, va all’attacco. “I dati socio-economici del territorio sono preoccupanti - spiega Raito - e questo rendono quantomai fondamentale partenza di questa opportunità. Abbiamo seguito con preoccupazione l’evolversi dell’atteggiamento del ministro Barbara Lezzi ma cosa possiamo aspettarci da qualcuno che lega la crescita del Pil all’utilizzo dei condizionatori in un’estate calda?”.

Per il vicesegretario e sindaco di Polesella, il rinvio a settembre (LEGGI ARTICOLO) è stata solamente un’inaccettabile perdita di tempo per evitare la manifestazione degli amministratori locali a Roma. E’ stato invece apprezzato il tavolo provinciale con gli amministratori locali in cui è stato ribadito il lavoro politico svolto ma, secondo Raito, sono i parlamentari veneti della Lega che dovrebbero imporsi e far valere il peso politico che hanno nel Governo al fine di riuscire a sbloccare la situazione il prima possibile. “I Comuni si stanno già muovendo: sono state fatte ricognizioni sui fabbricati dismessi o non utilizzati, sulle aree artigianali, i collegamenti viari e idroviari, insomma tutto quello che serve per raggiungere tale obiettivo. Il Pd vuole quindi fungere da pungolo e sostenere tutti gli amministratori per le varie azioni politiche”. Raito intende sensibilizzare tutte le amministrazioni della provincia di Rovigo e non solo quelle riguardanti i 16 comuni coinvolti. 

“Speriamo di poter avere qualche notizia positiva da Roma - dice Raito - dato noi cittadini polesani meritiamo rispetto. Noi ci siamo e come partito faremo tutto il possibile per portare a casa questo risultato molto importante”. 

“E’ inaccettabile che il Governo ci riceva solo col ministro del Mezzogiorno - fa eco Traniello - perché noi non siamo il Mezzogiorno. Forse economicamente meno sviluppati rispetto al resto del Veneto ma sicuramente non Mezzogiorno. La nostra delegazione l’avrebbe dovuta ricevere il ministro per le Attività economiche o per lo Sviluppo industriale. Sicuramente qualcuno di più preparato”. 

Articolo di Martedì 11 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it