Condividi la notizia

TEATRORAGAZZI ROVIGO

Al Sociale il Teatroragazzi va alla grande

Con la visita guidata della scuola primaria Donatoni al Teatro Sociale e il concerto di ukulele si è concluso il progetto dell’assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo

0
Succede a:

ROVIGO - La scorsa settimana con la visita guidata al Teatro Sociale dei piccoli della scuola primaria Donatoni e il concerto degli allievi del corso di ukulele, tenutosi all’auditorium del liceo scientifico Paleocapa, si sono concluse le attività 2018-2019 del TeatroRagazzi. Un progetto che rappresenta il fiore all'occhiello delle iniziative dell'assessorato alla Cultura.

I dati sono entusiasmanti e sempre in crescita, frutto di un lavoro capillare e competente che tesse sinergie importanti con il mondo della scuola e sa offrire "cultura" affascinando e divertendo.
“Una priorità. Si, è una priorità - commenta il direttore artistico del Teatro Sociale Claudio Sartorato - Esiste un lavoro nascosto, certosino, costante, puntiglioso, appassionato... E' il rapporto che il nostro teatro ha con i giovani, i ragazzi, i bambini. Sono pagine bianche da riempire, è un impegno, un obbligo morale… Non possiamo permettere che queste pagine vengano scarabocchiate, siamo qui per disegnare a sedimentare delle fondamenta che sosterranno per il futuro.  Tutto ciò passa attraverso una lunga serie di azioni: visite guidate, lezioni concerto, laboratori scuole, dietro le quinte, prove aperte… e non basta mai... Già, la società si evolve con una rapidità tale da frustrare e mettere in dubbio a volte l’efficacia di queste azioni. Non importa, tutto ciò sta nell’essenza del divenire, d'altro canto questa è una missione, come definisce la Treccani: si suol dire di ogni compito, cui si annetta però un particolare valore, se non sacro, certo almeno morale...”.

Una missione certo, portata avanti da tanti anni al Sociale, un lavoro costante che ha creato una sinergia profonda e proficua con dirigenti scolastici e docenti, convinti che assieme si possa offrire ai ragazzi non solo competenze ma una crescita a tutto tondo, ricca di emozionanti approfondimenti. 

E allora ecco le anteprime studenti lirica, gli incontri preparatori, gli spettacoli per i più piccoli, le lezioni di ukulele, gli ascolti al Ridotto, le visite al laboratorio di costruzione scenografica e di alta sartoria teatrale dove i ragazzi delle scuole scoprono e imparano i lavori dei tecnici del teatro, le chiacchierate con cantanti e registi, la didattica portata a scuola per diventare tutti assieme protagonisti della messa in scena di un lavoro, le conferenze a scuola con i giovani della Dante Alighieri, le visite guidate e la scoperta del palcoscenico. Queste sono alcune delle offerte che gli studenti possono condividere a teatro con chi si impegna giorno dopo giorno a far vivere loro un percorso consapevole, prezioso, ricco di arte e cultura, ma soprattutto di consapevolezza.

Nabucco, Nozze di Figaro, Turandot, L'esir d'amore, Ho un lupo nella pancia, L'archetto nella roccia, Il circo immaginario, Nell'inferno le donne. Sono i titoli che hanno visto al Teatro Sociale, in questa stagione del Bicentenario, 3.531 ragazzi provenienti dalle scuole di ogni grado, dai piccoli delle materne ai ragazzi delle superiori, da centro città alla provincia (ma anche da Schio, Mantova, Padova, eccetera), ai quali si aggiungono i giovani che hanno frequentato i laboratori a Sant'Apollinare, le visite guidate, i "Dietro le quinte", "Gli incontri con l'opera", le conferenze a scuola, le prove aperte ai concerti, gli scambi Erasmus, il concerto dei cori di Natale, il concerto del corso di ukulele al liceo scientifico, le visite guidate alla mostra del compleanno del teatro in Pescheria, per altri 2.500 studenti.

“Qui a Teatro si fa cultura, ogni giorno - spiega Milena Dolcetto, responsabile di questa programmazione - e si pensa da sempre ai giovani con una offerta strutturata e ricca alla quale fa da complemento la progettualità per le famiglie, altro punto fermo e fondamentale di condivisione e di crescita di questa città”.

Articolo di Mercoledì 12 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it