Condividi la notizia

MUSICA

Ville Marchiori e Malmignati accolgono Deltablues 

Doppio appuntamento a Lendinara venerdì 14 e domenica 16 giugno per la 32° edizione della rassegna.  Il talento di Rosa Brunello e Marco Vezzoso

0
Succede a:

LENDINARA (RO) - Prima tappa ufficiale per la 32° edizione di Deltablues a Lendinara, con i due appuntamenti di “Deltablues incontra il jazz”, in programma venerdì 14 e domenica 16 giugno, dopo la riuscitissima anteprima con la crociera-concerto dell'1 giugno scorso a Porto Tolle sul Po con Marcus Malone e Innes Sibun. Ciascuna serata avrà un biglietto d'ingresso di 5 euro. In prevendita gli abbonamenti per le tre grandi serate di Rovigo (dal 12 al 14 luglio con, tra gli altri Keb Mo, Popa Chubby, Scott Henderson) a 20 euro. Se acquistato nelle serate di Lendinara 25 euro, comprensivo dell'abbonamento per i due concerti del 14 e 16 giugno.

Il cartellone lendinarese sarà inaugurato venerdì 14 giugno alle 21,30 a Villa Marchiori dei Cappuccini (Riviera del Popolo, 103)con le esibizioni degli udinesi Humpty DumptyDuo e il quartetto Rosa Brunello y Los Fermentos.I primi nascono dall'incontro tra il chitarrista Luca Del Sacco e il contrabbassista Matteo Mosolo e propongono una reinterpretazione in chiave jazzistica di brani dei Police e di Sting. I secondi sono guidati dalla contrabbassista Rosa Brunello, veneta trasferitasi a Parigi, e tessono un'accattivante trama che intreccia jazz ed elettronica, con l'uso di drum machine e synth affiancato agli strumenti acustici ed elettrici tradizionali. 

Si proseguirà domenica 16 a ospitare l'evento dalle 21,30sarà Villa Malmignati (Riviera San Biagio, 53). Protagonisti i quartetti di Marco Vezzoso ed Eloisa Atti. Vezzoso, trombettista piemontese e docente di tromba jazz al conservatorio di Nizza, ha all'attivo diversi dischi da solista (l'ultimo “14.07 du Coté de l'Art” è un omaggio alle vittime dalla strage terroristica di Nizza) e tour internazionali, tra cui quello in Giappone nel 2015 testimoniato dal cd “Live in Osaka”. A Lendinara proporrà lo spettacolo tratto da “14.07 du Coté de l'Art”, accompagnato dalla voce narrante dell'attrice Chiara Buratti. Vezzoso è autore, tra l'altro, della sigla della trasmissione Rai Radio 1 “Tra poco in edicola”. Atti, cantante e polistrumentista bolognese, presenterà “Edges”, un lavoro del tutto originale con un sound americano tra country-jazz, blues e folk che prende un colore sorprendente grazie al gusto italiano per la melodia. 

Prossima tappa il 28 giugno a Loreo. Deltablues proseguirà con formula itinerante per il Polesine fino al 14 luglio compreso ed è organizzato da Ente Rovigo Festival con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo (Cariparo), la collaborazione del conservatorio statale Venezze, il sostegno di Regione Veneto, Provincia di Rovigo, Parco regionale veneto del Delta del Po e dei Comuni di Rovigo, Lendinara, Loreo, Occhiobello, Porto Tolle, Rosolina. Confermata, inoltre, la collaborazione con l'International Blues Challenge (Ibc), il contest mondiale per la promozione di talenti emergenti di cui Deltablues ospita tradizionalmente le finali nazionali. I vincitori rappresenteranno l'Italia alla finalissima internazionale di Memphis, in programma dal 22 al 26 gennaio 2020. 

Articolo di Mercoledì 12 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it