Condividi la notizia

CELEBRAZIONI BARUCHELLA

Baruchella in festa il 4 giugno per il patrono San Pietro Martire

La Messa solenne è stata presieduta da Corrado Tombolan, cappellano Militare della Legione Carabinieri del Veneto

0
Succede a:

BARUCHELLA (Rovigo) - È bello vedere la gente comune, i fedeli parrocchiani e le istituzioni civili insieme per una ricorrenza importante. Martedì 4 giugno la comunità di Baruchella ha festeggiato il patrono San Pietro Martire con una messa solenne presieduta da un ospite illustre: don Corrado Tombolan, cappellano Militare della Legione Carabinieri del Veneto; con lui a concelebrare il vicario foraneo don Alex Miglioli e l’amministratore parrocchiale don Stefano Certossi.

Il sindaco Pigaiani, insieme ad alcuni membri dell’amministrazione comunale e al comandante della stazione carabinieri di Trecenta, maresciallo D’Aniello, ha accolto don Corrado davanti al Municipio onorando il presule con il dono di un libro. Successivamente il corteo ha proseguito verso la chiesa accompagnato, tra gli altri, da una delegazione dell’Unitalsi di Rovigo e della locale Protezione Civile.

Suggestiva la processione per le vie del centro “scortata” dall’auto dei carabinieri e animata, oltre che dalla preghiera, dalla banda “Col. L. Bosi” che, come ogni volta, rende questa ricorrenza estremamente solenne.

Nell’omelia, don Corrado si è dimostrato perfettamente inserito in questi tempi imperniati sui “social” e ha sottolineato quanta importanza hanno le parole che ognuno di noi lascia su queste piattaforme: al male o al bene che queste possono suggerire e, a riprova di ciò, ha snocciolato proprio una serie di frasi ed aneddoti presi dai social, tutti con un intento cristiano o quantomeno etico, solidale e positivo. Proprio ispirandosi ad uno di questi racconti ha invitato tutti ad essere persone semplici e a “sentire” Dio come lo zucchero nel latte preparato dalla mamma per colazione al suo bambino, che non si vede, ma, se non c’è, ne sentiamo la mancanza.

Dopo celebrazione la cena comunitaria nella sala parrocchiale, curata con maestria dal locale Circolo Noi.

Don Stefano ha espresso gioia e riconoscenza per la buona riuscita della giornata, affidandoci tutti alla protezione di S. Pietro Martire, patrono della comunità.

Articolo di Giovedì 13 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it