Condividi la notizia

COMUNE ROVIGO

Le “riserve” pronte ad entrare in consiglio comunale

Con la nomina degli assessori si sono liberati dei posti; colpo di scena per la presidenza della prima seduta: sarà Lorenzo Rizzato della Lega ad aprirla

0
Succede a:

ROVIGO - Con i gli assessori freschi di nomina, si sono liberati alcuni posti in consiglio. Il dirigente del Comune, Alfonso Cavaliere, ha infatti già pronte le convocazioni di Angelo Montagnolo per il Partito democratico che subentra al posto di Erika Alberghini; Elisabetta Traniello al posto di Roberto Tovo per la lista civica Con Edoardo Gaffeo perché cresca felice e infine Federico Saccardin che prenderà il posto di Dina Merlo per il Forum dei cittadini. 

Il dirigente comunale del Servizio elettorale del Comune di Rovigo ha anche spiegato che c’è un altro colpo di scena: non sarà Antonio Rossini eletto nella civica Monica Gambardella sindaco ad aprire il primo consiglio comunale, bensì Lorenzo Rizzato eletto nella Lega. Inizialmente, l’alto numero di preferenze (ben 492), aveva fatto pensare che Rossini avrebbe dovuto “aprire le danze” ma poi, un attento esame del Tuel, ha fatto emergere la verità.

La norma, infatti, è sancito testualmente che “nei Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, la prima seduta, è convocata dal sindaco e presieduta dal consigliere anziano fino alla elezione del presidente del consiglio. La seduta prosegue poi sotto la presidenza del presidente del consiglio per la comunicazione dei componenti della giunta e per gli ulteriori adempimenti. E’ consigliere anziano colui che ha ottenuto la maggior cifra individuale ai sensi dell'articolo 73 con esclusione del sindaco neoeletto e dei candidati alla carica di sindaco. proclamati consiglieri ai sensi del comma 11 del medesimo articolo 73”. La discriminante sta proprio nella parola ‘cifra’ che, burocraticamente, sta a significare che va fatta la somma tra le preferenze e i voti di lista. 

Dal nuovo calcolo, quindi, non risulta più essere Rossini il re delle preferenze ma Rizzato che aveva preso 222 preferenze.

Sempre Cavaliere ha confermato che al momento non risulta nessuna rinuncia da parte dei consiglieri eletti, compresa Silvia Menon

Articolo di Lunedì 17 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it