Condividi la notizia

RASSEGNA PORTO VIRO INCONTRA

Tre big del giornalismo scelgono Porto Viro

Dopo una lunga pausa di riflessione, sbarcano in città i grandi autori, Marino Bartoletti, Andrea Purgatori e Pablo Trincia, che parleranno dei loro libri tra sport e inchieste

0
Succede a:

PORTO VIRO (Rovigo) - Dopo una pausa di qualche anno ritorna, nella suggestiva cornice del giardino della biblioteca comunale, la rassegna “Porto Viro Incontra”, il ciclo di incontri con l’autore organizzati dal Comune di Porto Viro che nelle passate stagioni ha ospitato nomi del calibro di Piero Angela, Valerio Massimo Manfredi, Margherita Hack, Corrado Augias, Federico Rampini e molti, molti altri.

Per l’edizione 2019, realizzata in collaborazione con Fondazione Aida di Verona, Porto Viro incontrerà giovedì 27 giugno Marino Bartoletti, uno dei più noti e apprezzati giornalisti sportivi italiani nonché conduttore delle più seguite trasmissioni sportive degli ultimi anni: La Domenica sportiva, Il Processo del Lunedì, Pressing. E’ stato inoltre l’ideatore della innovativa e seguitissima trasmissione televisiva Quelli che il Calcio. 

Bartoletti presenterà il suo ultimo libro “Bar Toletti. Così ho digerito Facebook”, una vera e propria sfida ai social network, che il giornalista ha accettato solo di recente senza piegarsi ai linguaggi e ai contenuti dei nuovi mezzi di comunicazione, continuando a privilegiare il racconto ai nuovi modelli espressivi. Racconti, appunto, in una carrellata di personaggi che vanno dallo sport alla musica – le sue due grandi passioni – ma anche la cronaca e l’attualità nei fatti che segnano i nostri tempi.

Seguirà giovedì 11 luglio l’incontro con Andrea Purgatori, giornalista, scrittore, sceneggiatore cinematografico e autore televisivo.  

A lungo inviato di punta del Corriere della sera nelle zone calde del mondo, poi collaboratore di varie testate. Dal 2017 autore della fortunata serie tv Atlantide, Storie di uomini e di mondi su La 7. Nella sua lunga carriera giornalistica Purgatori ha individuato e denunciato connivenze, omissioni, omertà in casi che, senza l’esercizio della libertà di espressione e di ricerca, la pubblica opinione del nostro Paese probabilmente non avrebbe conosciuto. L’abbattimento del DC 9 Italia nel cielo di Ustica (1980) o il sequestro di Emanuela Orlandi (1983) sono solo alcuni.   

Purgatori presenterà il suo ultimo libro “Quattro piccole ostriche”, storia di spie tra Europa e Russia.

Mercoledì 17 luglio l’incontro è con Pablo Trincia, giornalista ed ex inviato de Le Iene, autore del libro inchiesta “Veleno”, edito da Einaudi. Racconto fedele di una vicenda giudiziaria che ha distrutto intere famiglie, ma anche storia toccante che si è rivelata un incredibile caso di contagio psicologico. Alla fine degli anni Novanta, in due paesi della Bassa Modenese sedici bambini vengono tolti alle loro famiglie e trasferiti in località protette. I genitori sono sospettati di appartenere a una setta di pedofili satanisti che compie rituali notturni nei cimiteri sotto la guida di un prete molto conosciuto nella zona. 

L’inchiesta ha consentito la riapertura del caso dei “Diavoli della Bassa Modenese”, uno dei più oscuri e controversi della cronaca giudiziaria italiana.

Anche per questa edizione la rassegna avrà luogo nel giardino della biblioteca comunale in via Navi Romane, alle 21.30. In caso di pioggia gli incontri si terranno nella sala convegni ex Macello. 

Articolo di Lunedì 17 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it