Condividi la notizia

POLITICA LENDINARA

Rimpasto ad una settimana dalle nomine?

Lettera aperta di Andrea Da Corte di Urbanitas che si chiede come sia stata nominata la giunta di Luigi Viaro

0
Succede a:
A quasi una settimana dal primo consiglio comunale, dove tutta la città ha avuto modo di apprendere i nomi dei nuovi assessori con tanto di referati, a nostro avviso "parzialmente" distribuiti e senza un sostanziale logico tematismo, ci apprestiamo a leggere dichiarazioni alquanto discutibili date dal primo cittadino.

Com'è possibile che a meno di una settimana si parli già di rimpasto di giunta... e soprattutto cosa pensa un semplice elettore quando vede che la sua preferenza indicata in sede di votazione non viene proprio considerata in fase di definizione dei ruoli e delle deleghe assegnate (pensiamo a consigliari eletti con un po' meno di 600 preferenze) ..... ma soprattutto come può un Sindaco neoeletto e riconfermato con un plebiscito, affermare che le nomine fatte sono da mettere subito in discussione in quanto assegnate così, nelle turbolenti ultime ore prima del consiglio comunale per "evitare polemiche" con i vari partiti, civiche e singoli soggetti che hanno sostenuto questo sindaco?

Da minoranza, quale siamo, ci chiediamo con quale criterio sono state attribuite queste nomine? Quali sono le esperienze, i percorsi di studio-formazione che rendono affini ogni assessore alla propria delega, cosa invece positivamente sottolineata dal neoeletto sindaco di Rovigo?
Come mai il Sindaco ha tenuto per se referati cosi importanti e strategici?

Si sente poi troppo spesso parlare di prossime nomine legate alle figure di consiglieri delegati .... ci chiediamo se sono proprio necessari, dato che una delle prime dichiarazioni del Sindaco sottolineavano la volontà di avere collaboratori in giunta liberi ed impegnati a tempo pieno?
Sono soddisfatti i partiti che ora apprendono dalla stampa di probabili rimpasti?

Gli stessi partiti, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, come si pongono di fronte ad un Presidente del Consiglio dichiaratamente del Pd?
Per concludere ci chiediamo cosa ne pensano gli altri gruppi, di ICM, di questo lancio di Iniziativa Civica dei Moderati a livello extracomunale, quando in conferenza stampa l'unico gruppo ben rappresentato era Presenza Cristiana?

Gli altri consiglieri che non appartengono a partiti sono dunque confluiti in essa?
Sono liberi da Icm ma al tempo stesso rappresentati da un unico capogruppo che di fatto è espressione di Presenza Cristiana?
Meditiamo nella speranza che tutto ciò che si sta profilando diventi più chiaro con il passare dei giorni
.......
Come Urbanitas che ha sempre fatto parte della maggioranza, proprio per denunciare queste dinamiche, della poca trasparenza, abbiamo deciso di sottrarci ad un sistema che già avevamo con molta fatica sopportato per i primi cinque anni di mandato Viaro ma che non volevamo più tollerare nel nuovo mandato. proprio per questo abbiamo provato in tutti i modi di cambiarlo dall'interno desistendo quando ci siamo resi conto che nulla cambiava e nulla sarebbe cambiato (a breve pubblicheremo l'accordo da noi proposto, condiviso e sottoscritto dalle componenti di ICM e subito tradito da quella componente che oggi impropriamente si definisce ICM) l'opportunità di essere in minoranza oggi ci da la piena libertà di dire ciò che pensiamo veramente senza essere sottoposti a puri meccanismi di facciata e portare a conoscenza quanto viene mascherato ai cittadini che si affidano in buona fede a coloro che attuano meccanismi perversi che mascherati dal perbenismo e dai facili sorrisi, nascondono isteriche lotte di potere che si concludono con la vittoria del vecchio modo per noi becero di fare politica di chi esprime: "se non ci stai ce sono già dieci pronti a prendere il tuo posto" fregandosene altamente delle indicazione dei cittadini.

Il Direttivo di Urbanitas

Articolo di Giovedì 20 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it