Condividi la notizia

CONVEGNO ROVIGO

Ingegneri e architetti prendono in mano la questione luoghi abbandonati: ben 20

In sala Gran Guardia il 4 luglio alle 15 si terrà il seminario curato dai due ordini professionali. Sarà coordinato da Alessio Pipinato, coordinatore della commissione urbanistica degli ingegneri

0
Succede a:

ROVIGO - Empty spaces. Finalmente in città si fa la conta degli spazi vuoti o abbandonati di Rovigo. Si terrà il 4 luglio 2019 a partire dalle ore 15 in sala delle Gran Guardia a Rovigo, il seminario Empty spaces, gli spazi vuoti o abbandonati di Rovigo: catalogazione, idee, strumenti, progetti. Il seminario trae spunto dalla situazione del centro cittadino, che vede oltre trenta siti (palazzi, aree verdi e similari) dismessi, abbandonati o in disuso. La Commissione Urbanistica dell’Ordine degli Ingegneri di Rovigo coordinata da Alessio Pipinato, ingegnere ed architetto, e costituita dagli ingegneri Andrea Zanisi, Stefano Previatello e Sergio Ferrari, ha organizzato il seminario per la raccolta dei dati utili alla catalogazione di circa 20 immobili di dimensioni ragguardevoli definiti “empty spaces” ovvero spazi vuoti, esistenti nel centro cittadino del capoluogo, in parte oggetto di trasformazioni già progettate da diversi enti come l’ex carcere di via Verdi, l’ex caserma Silvestri; in parte oggetto di progetti non attuati, come l’ex cinema Odeon, o l’ex caserma Vigili del Fuoco; in parte in stato di completo abbandono e senza alcun progetto noto, vedi l’ex Genio Civile e ambedue le sedi della Banca d’Italia di via Mazzini e via D. Piva.

“La catalogazione ha permesso di censire una quantità ragguardevole di immobili in disuso, per diverse decine di migliaia di metri quadri di superfici coperte” spiega Pipinato.

Il seminario prevede tre momenti, il primo dedicato alla catalogazione dei beni esistenti ed alla illustrazione dei progetti in atto (a cura dell’Ordine degli Ingegneri) ed alla riflessione sulle modalità di intervento (Ordine degli Architetti), il secondo dedicato agli enti che illustreranno esempi e studi di rigenerazione di vuoti urbani (Comune di Ferrara, Comune di Parma, Università di Ferrara), il terzo dedicato a professionisti di fama internazionale come lo Studio Ratti di Milano che illustrerà con un breve filmato l’intervento presso la Caserma la Marmora di Torino.Dulcis in fundo, per gentile concessione della Fondazione Pesenti di Milano verrà proiettato un filmato/intervista in cui Renzo Piano in persona illustra la tematica del “Rammendo e rigenerazione urbana”.

“Il seminario si pone quindi l’obiettivo - conclude Pipinato - di reinterpretare i numerosi “vuoti urbani” e gli spazi non più utilizzati, che si offrono come opportunità per ripensare alle funzioni della città. La riqualificazione urbana dovrebbe essere stimolata da nuove opportunità insediative, favorendo la definizione di nuove centralità urbane e di nuovi spazi di aggregazione, in grado di implementare la qualità del tessuto e degli spazi pubblici”.

Articolo di Mercoledì 26 Giugno 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it