Condividi la notizia

COMUNE ROVIGO

Erika Alberghini: “Dalle promesse ai fatti. Dal bilancio ipotesi da 500mila euro”

L’assessore alla Partecipazione e ai diritti ai cittadini già all’opera per favorire la gestione dei beni pubblici da parte di associazioni

0
Succede a:

ROVIGO - Il Comune punta sui patti di collaborazione per una gestione dei beni pubblici assieme ai cittadini. Come aveva già anticipato in campagna elettorale (LEGGI ARTICOLO), il sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo intende attuare quello strumento normativo ed è l’assessore alla Partecipazione e ai diritti dei cittadini, Erika Alberghini ad annunciare che l’amministrazione si sta già muovendo in quella direzione. “Stiamo raccogliendo informazioni - ha spiegato - visto che ci sono tantissime città che hanno già attuato i patti di collaborazione come ad esempio Bologna, Reggio Emilia, Spilamberto e, andando in comuni più vicini al nostro, Ferrara”. L’idea è di creare un portale collegato al sito internet del Comune di Rovigo; da lì i cittadini potranno accedere proponendo vari progetti per la gestione dei beni pubblici come ad esempio i parchi e l’amministrazione deciderà quali saranno degni di essere attuati e finanziati. 

Esiste anche un’ipotesi di stanziamento di bilancio complessivo per tutte le attività del genere per 500mila euro che il Comune metterebbe a disposizione per integrare i costi che le varie associazioni che si volessero candidare alla gestione potrebbero eventualmente incontrare in corso di riqualificazione delle aree. Tra le prime proposte confermate dall'assessore Alberghini vi è l'idea di sdemanializzare parco Langer per restiturlo alla città. Anche qui non si tratta di una novità visto che il primo cittadino aveva già annunciato sempre in campagna elettorale di volerlo far diventare comunale attraverso il federalismo demaniale (LEGGI ARTICOLO). La novità sta semmai nel fatto che si sta passando dalle parole ai fatti come annunciato dall’assessore Alberghini che sta anche studiando il regolamento per la costituzione dei comitati di quartiere (LEGGI ARTICOLO): “Vogliamo partire da ciò che era già stato fatto in precedenza per poi migliorarlo”.

Articolo di Martedì 2 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it