Condividi la notizia

CALCIO A 5 GIOVANILE

Le giovani promesse vanno in rete

Successo per la seconda edizione del torneo ideato da Marco Stocco del Calcio Villadose disputato a Canale, tra squadre di calcio a cinque di categoria junior, ma anche senior

0
Succede a:
Ultra Zeus
VILLADOSE (Rovigo) - Si è concluso giovedì 4 luglio, il secondo torneo Giovani promesse. Ideato l’anno scorso da Marco Stocco, dirigente di Acd Villadose, con l’intento di portare calcio, nel campetto parrocchiale di Canale, anche quest’anno ha trovato il suo svolgimento, grazie all’aiuto dei sei ragazzi che hanno organizzato il torneo. Nicolas, Mirko, Riccardo, Filippo, Nicola e Tommaso, anche quest’anno hanno messo insieme qualcosa come una cinquantina di ragazzi provenienti dai paesi vicini per disputare due triangolari di calcio a 5, quello Junior, composto da ragazzi di annate 2006, 2005 e 2004, e quello Senior, con ragazzi delle annate 2003, 2002, 2001.

Ad esordire per primi, sono stati i Junior, che nel triangolare che ha visto le tre squadre “Gli scarpini”, “L’internazionale giovanile” e “I bomber di Canale”, ha visto qualificarsi alla fase successiva le prime due.
Nel secondo triangolare, quello Senior, sono entrate in campo le squadre del “Napoli Fake”, gli “Ultra Zeus” e i “Green Devils”. Ad avere la peggio e non qualificarsi per la finale, sono stati i Green Devils, che nonostante la buona prestazione soprattutto nella prima delle due partite, non hanno potuto fare nulla nella seconda, cedendo le armi agli avversari.

Così si è passati a giovedì, quando alle ore 19.00 è iniziata la finale Junior tra L’internazionale Giovanile e Gli Scarpini. Lotta molto agguerrita, partita molto equilibrata, che si è conclusa in uno strepitoso pareggio. Si è passati quindi ai calci di rigore, dove gli Scarpini hanno fallito da subito il primo dei tre rigori previsti dal regolamento. Tre centri consecutivi della squadra avversaria hanno decretato come vincitrice la squadra dell’Internazionale giovanile.
Alle ore 20.00, si è quindi giocata la seconda finale, quella Senior, tra i Napoli Fake e gli Ultra Zeus. Anche qui, partita equilibratissima, risolta nei minuti finali con un gran goal, che ha decretato definitivamente la vittoria degli Ultra Zeus.
Alle 21 premiazione con medaglie di bronzo, argento e oro, per entrambe le categorie e premi individuali al miglior giocatore, Taribello per la categoria Junior e Girotto per la Senior, miglior portiere, Cherubin per la junior e Manfrinati per la senior, premio fair play consegnato a Marangoni per la categoria Junior e a Yari per la categoria senior, infine i due capocannonieri del torneo Sofian, per la junior e Vertullo per la senior.

Finita la premiazione si è passati alla doccia e poi un rinfresco preparato dall’organizzazione per festeggiare tutti insieme la buona riuscita di questo evento.
Lo staff tiene a ringraziare i vari sponsor, senza i quali non sarebbe stato possibile organizzare il tutto, ovvero la Nuova autocarrozzeria Vittoria, che ha acquistato tutte le magliette dei vari colori per tutti i ragazzi e lo staff, il personal trainer Walter Alessio di Buso, la trattoria da Nadae di Canale, la ferramenta Brusaferro di Villadose, la macelleria Le carni di Canale, il supermercato Crai di Canale, Coppe e Trofei di Rovigo, il Salone Alessandra di Buso, il ristorante Cà Rosa di Ceregnano, l’edilizia Cattozzo di Canale, la ricevitoria Borsetto di Canale, la ferramenta Mondofer di Villadose e il panificio Di Palmo di Canale.

Si tiene anche a ringraziare l’arbitro Riccardo Ferrari, che si concesso per tutte le partite del torneo, il circolo Noi di Canale, per la disponibilità dimostrata nei confronti dei ragazzi, padre Luca, che ha benedetto il torneo. Si ringraziano poi Maria Grazia Grego, Luca Rizzo, Davide Chiorboli e Benito Granato, per il loro contributo e partecipazione.
Ringraziamenti anche alla società Acd Villadose, che ha messo a disposizione, come lo scorso anno, tutto il materiale sportivo per la riuscita dell’evento.

È stato davvero un bel torneo, molto interessante perché racchiude insieme gruppi di amici, che normalmente si ritrovano a giocare su vari campi e su varie squadre, e proprio per questo molto corretto. I ragazzi venivano in campo anche un’ora prima dell’inizio, perché essendo amici, avevano anche altro da condividere, tanto il fair play durante le partite, lo spirito amichevole che c’era tra i ragazzi lo si è visto nel campo, con strette di mano e nell’agonismo mai eccessivo. Credo che il prossimo anno lo ripeteremo, perché quest’anno è andato anche meglio del primo anno, abbiamo già qualche altra idea in cantiere, ma le svilupperemo durante l’anno. I sei ragazzini che hanno organizzato con me questo evento sono stati fantastici, hanno rimesso a nuovo le porte, pulito spogliatoi, segnato il campo di gioco, fatto da raccattapalle durante tutte le partite. Sono orgoglioso di loro, e per loro mi sono reso disponibile alla preparazione di questa bellissima manifestazione.”
Queste le parole di Marco Stocco, che è davvero soddisfatto di com’è andata questa seconda edizione e sta già lavorando per la prossima.
 
Articolo di Venerdì 5 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it