Condividi la notizia

PATRIMONIO STORICO FRATTA POLESINE

Casa di Matteotti, anche la Regione ci metterà i soldi

La gestione, fino ad ora, era ricaduta sulle casse comunali di Fratta Polesine; da ora in avanti anche palazzo Balbi se ne farà carico

0
Succede a:

FRATTA POLESINE (Rovigo) - "Quello di oggi è un passaggio importante: la Regione entra a pieno titolo nella valorizzazione di Casa Matteotti, la cui gestione finora ricadeva interamente sul bilancio del piccolo Comune di Fratta Polesine". A dare la buona notizia è il consigliere regionale e comunale, Graziano Azzalin.

"Adesso - spiega dal suo profilo Facebook - sarà possibile, da un lato, ricordare nel migliore dei modi questo martire antifascista, una figura fondamentale per tutto il Paese, dall’altro scoprire uno dei percorsi culturali e architettonici più belli del territorio polesano, considerando le splendide ville presente a Fratta, a cominciare dalla Badoera, riconosciuta patrimonio Unesco. Il voto di oggi mi riempie di orgoglio".

L’immobile, fa presente Azzalin, è attualmente di proprietà dell’Accademia dei Concordi, che ne ha concesso l’uso perpetuo al Comune di Fratta, con tutti gli oneri connessi. "Gli interventi di manutenzione e valorizzazione sono indispensabili, considerato anche il costante aumento di visitatori provenienti non solo dal Veneto, ma anche da altre Regioni o addirittura dall’estero. La realizzazione della Casa Museo non è solo un traguardo, bensì un punto di partenza, in un periodo in cui è sempre più importante recuperare la memoria storica".

Giovedì 11 luglio la legge regionale sarà presentata ufficialmente a Fratta Polesine dallo stesso consigliere regionale Graziano Azzalin e, assieme a lui l'assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari. 

Articolo di Martedì 9 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it