Condividi la notizia

PALAZZO GIUSTIZIA E PENITENZIARIO MINORENNI

Si prendono le misure nell’ex carcere di via Verdi per trasformarlo in minorile

Iniziati i primi rilievi per il carcere minorile. I tecnici sono già al lavoro per fornire i vari dati alla ditta che dovrà eseguire i lavori per trasferire i detenuti da Treviso a Rovigo

0
Succede a:

ROVIGO - Il carcere minorile inizia pian piano a prendere vita. In via Verdi, dove prima si trovava la struttura penitenziaria, sono infatti iniziate le misurazioni e i rilievi da parte dei tecnici che dovranno fornire tutti i dettagli alla ditta incaricata di eseguire i lavori per adeguare la struttura che dovrà ospitare un carcere minorile con detenuti che arriveranno dalla casa circondariale Santa Bona di Treviso. 

Come aveva anticipato nel corso della campagna elettorale, la parlamentare del Movimento cinque stelle, Francesca Businarolo, presidente della commissione Giustizia alla Camera dei deputati, non solo via Verdi non sarà più un vuoto urbano ma anche lo stesso tribunale si amplierà rimanendo nell’attuale posizione (LEGGI ARTICOLO), visto che da Treviso arriveranno non più di 14 detenuti.

Anche il primo cittadino di Rovigo, Edoardo Gaffeo, a fronte di un incontro che si è tenuto nella mattinata di giovedì 11 luglio con i vertici della Cariparo ha evidenziato che sarà necessario collaborare alla costruzione di una rete importante, anche di volontariato legata all'arrivo del carcere minorile, dove l'amministrazione comunale dovrà fare da coordinamento.

Articolo di Giovedì 11 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it