Condividi la notizia

CALCIO

Salta l’assemblea, intanto al Gabrielli si innaffia solo il campo principale

Rovigo nel caos. Stato di abbandono allo stadio Gabrielli, situazione particolarmente delicata con la messa in liquidazione della società di cui è amministratore unico Maurizio Formenton

0
Succede a:

ROVIGO - Ecco come si presentava giovedì 11 il Gabrielli: erba secca alta mezzo metro, un solo campo su sei irrigato: il centrale.

Incuria, erbacce lungo i viali, abbandono, questa è la triste immagine di come è lo stato attuale del "tempio del calcio" rodigino gestito da due mesi dell'amministratore unico Formenton. Mentre la Giunta e l’assessore allo Sport hanno lavorato lungamente per favorire l'integrazione tra Grandi Fiumi Rovigo e Rovigo Ssd ed ha prontamente ripristinato l'impianto di irrigazione, fermo da oltre 4 mesi, per tutti i campi (anche se Maurizio Formenton ha disposto la cura del solo campo centrale a quanto pare). Il Comune  ha trovato i fondi per eseguire i primi lavori di intervento sulla struttura e sulle caldaie, il sopralluogo di ieri ha evidenziato il totale disinteresse per il resto dell'impianto da parte dell’amministratore unico, almeno così appare, e le foto parlano da sole. leggi l'articolo sulla messa in liquidazione del Rovigo SSD

Formenton,  nell'incontro in comune di venerdì 5 luglio, alla presenza di Verza per il Granzette e di Rossi per il Gf Rovigo Calcio asd, si era impegnato a dare risposte certe alle domande poste, in qualità di rappresentante della società, ma il comune ha dovuto sollecitare le risposte con una nota a firma del sindaco Gaffeo, risposte comunque non in linea con le attese con nessun nulla osta alle due società per operare e suddividere spazi e spese di gestione e con nessun accenno ai gravi problemi economici della società.

Intanto il tempo scorre e trapela che l'assemblea, convocata per il 17 luglio per decidere sulla richiesta di messa in liquidazione della società, salterà per un vizio di forma nella convocazione fatta ai soci  dall'Amministratore Unico, con evidente danno per la società stessa.

Nel frattempo la Grandi Fiumi Rovigo calcio asd  inscritta alla lega nazionale dilettanti procede nei suoi programmi: alla accoppiata con il Duomo si è aggiunge ulteriore richiesta di collaborazione da altra società cittadina, che aumenta ancora di più il potenziale del settore giovanile cittadino.

Un'occasione eccezionale per il calcio a Rovigo per ripartire in forma definitiva dopo anni di incertezze e passi indietro a cui si aggiunge l'apertura verso il Granzette per ospitarlo al Gabrielli per disputare il campionato di prima categoria, rendendo vivo l'impianto per partite, eventi, manifestazioni, come un grande punto di aggregazione, per famiglie, ragazzi, bambini, all'insegna dello sport e dello stare bene, insieme, come correttamente auspica l'amministrazione comunale. Se così non sarà il Granzette andrà a giocare a Boara Pisani (Padova).

 

Articolo di Venerdì 12 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it