Condividi la notizia

ULSS 5 POLESANA

Spiaggia e disabilità, binomio possibile

L’Ulss 5 ha aderito al progetto promosso dalla Regione Veneto che vedrà nella spiaggia di Rosolina un team a disposizione dei portatori di handicap per far trascorrere un’estate piacevole tra sport e attività varie

0
Succede a:

ROVIGO - “Turismo sociale e inclusivo nel litorale Veneto” è il progetto promosso dagli assessorati al Turismo, ai Servizi sociali e alla Sanità della Regione Veneto.

In questa cornice, l’Azienda Ulss 5 Polesana ha attivato, per il terzo anno consecutivo, il percorso d’inclusione sociale dedicato all’accessibilità delle località balneari nei confronti dei turisti disabili o con mobilità ridotta, con l’obiettivo di offrire loro la massima inclusività nelle spiagge venete alle persone con disabilità ed esigenze speciali. Infatti, nel periodo estivo 2019, saranno garantiti alle persone con disabilità ed esigenze speciali, servizi ricreativi, sportivi e di accompagnamento, in modo completamente gratuito nel litorale polesano, con il coinvolgimento degli stabilimenti balneari presenti in questo tratto di costa.

Il direttore generale dell’Azienda Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella, ha accolto favorevolmente tutte le attività del progetto che sarà coordinato da Maria Chiara Paparella, coadiuvata dagli operatori della Unità operativa semplice di Disabilità del Distretto 2 di Adria.

L’Azienda Ulss 5 Polesana, in convenzione con Croce Verde di Adria, ha messo a disposizione dei turisti e del personale delle spiagge, un team multidisciplinare, composto da una psicologa, un’assistente sociale e un operatore socio-sanitario, i quali proporranno interventi e attività nella località balneare del Comune di Rosolina, al fine di rendere la vacanza il più possibile accessibile e fruibile anche alle persone che presentano difficoltà.

Nel mese di luglio sono previste giornate all’insegna dello sport, attività ludico-ricreative esperienze di scoperta del territorio e momenti d’informazione a carattere sanitario rivolti ai turisti con disabilità e alle loro famiglie, Il tutto nella promozione del nostro litorale.

Rispetto alle edizioni precedenti, il progetto prevede l’attivazione di tirocini lavorativi per gli utenti dei Sil delle aziende Ulss del Veneto, nelle strutture ricettive e gli operatori turistici del litorale. Nella località di Rosolina Mare, un gruppo di persone disabili avrà modo di vivere un’esperienza lavorativa, di autonomia sociale e abitativa avvalendosi di un supporto assistenziale diurno e notturno.

Sono state individuate a Rosolina Mare, le strutture idonee per effettuare gli inserimenti lavorativi, nello specifico, al Bar Sole e l’Hotel Olympia; quest’ultimo garantirà anche l’ospitalità (vitto e alloggio) a favore delle persone con disabilità, che in quest’estate 2019, oltre che a condividere un’esperienza di coabitazione sperimenteranno una vacanza realmente accessibile e inclusiva.

Tale progetto consentirà di coniugare le bellezze naturalistiche del territorio con una valida offerta di servizi innovativi a favore delle persone con disabilità ed esigenze speciali.

Articolo di Lunedì 15 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it