Condividi la notizia

POLITICA ROVIGO

Giovanni Nalin: “Articolo 1 a fianco del sindaco per costruire la nuova Rovigo”

Il rappresentante del Movimento democratico e progressista assieme a Laura Bassi si dice disponibile ad aiutare Gaffeo per la realizzazione delle linee programmatiche illustrate nel corso dell’ultimo consiglio comunale

0
Succede a:

ROVIGO - Il rappresentante del Movimento democratico e progressista Articolo 1, Giovanni Nalin, interviene commentando le linee programmatiche enunciate dal sindaco Edoardo Gaffeo nel corso dell’ultimo consiglio comunale (LEGGI ARTICOLO).

“Lo scorso 15 luglio Edoardo Gaffeo, sindaco di Rovigo, ha presentato al consiglio comunale e ai cittadini rodigini, le linee programmatiche per il governo della città. I contenuti del documento illustrato ci trovano in piena sintonia in quanto, i temi principali che stanno a fondamento del nostro impegno politico, trovano piena accoglienza nelle proposte del sindaco di Rovigo.

Solo alcuni esempi: la riprogettazione di forme di welfare locale che consentano di intervenire, in modo mirato e qualitativamente elevato, in merito ai bisogni delle fasce più esposte della popolazione; la riaffermata necessità di intervenire nel rafforzamento della sicurezza sociale e materiale dei cittadini, agendo su fattori culturali e negando l’efficacia delle armi come forma di tutela e dissuasione; la revisione dell’assetto urbanistico della città dentro una visione complessiva che sia in grado di rivitalizzare e riqualificare tanto il centro quanto le frazioni, oltre che definire contenziosi, tra l’ente e altri soggetti, accantonati da troppo tempo dalle precedenti amministrazioni comunali e che condizionano negativamente la possibilità di utilizzare risorse in importanti progetti; puntare all’accoglienza attraverso l’inclusione evitando discriminazioni di varia natura, in contrasto con quanto previsto dalla Carta costituzionale; la cura della salute attraverso e presidi sanitari all’altezza delle necessità dei cittadini; la salvaguardia ambientale come coscienza dei cambiamenti climatici e della necessità di migliorare e preservare il territorio.

Esempi che rappresentano solo alcuni degli aspetti fondamentali di un progetto amministrativo in linea con quanto atteso da anni dalla popolazione di Rovigo, che ha sostenuto il percorso elettorale attraverso il quale il sindaco e le forze politiche e civiche che lo hanno sostenuto, sono stati chiamati ad amministrare la città.

L’insieme del progetto rappresenta, secondo noi, una ambiziosa quanto realizzabile prospettiva in grado di rilanciare qualità e benessere dei cittadini di Rovigo, contribuendo nel contempo a migliorare complessivamente quelle dell’intero Polesine.

Oltre ai punti di merito della proposta, abbiamo apprezzato l’impostazione amministrativa che punta all’ascolto e al confronto con la cittadinanza nelle forme della rappresentanza diretta o indiretta.

Agire in questa direzione rappresenta, dopo anni di generale e crescente sfiducia nelle istituzioni deputate ad amministrare il bene pubblico, un cambiamento utile a riportare i cittadini al centro delle scelte che li riguardano.

Il lavoro sarà impegnativo per tutti, sindaco e giunta in primo luogo, così come per il consiglio comunale chiamato ad un ruolo attivo e propositivo, fuori da pure logiche di schieramento che finirebbero per ridurre il ruolo fondamentale di rappresentanza degli eletti, ad una mera funzione di supporto di quanto deciso da altri soggetti.

Articolo1 di Rovigo intende perciò svolgere un ruolo da protagonista attivo, nel rispetto degli impegni che i nostri elettori ci hanno affidato.

Tale ruolo sarà espresso direttamente nei confronti dei cittadini come forza politica, presente in questa amministrazione attraverso l’impegno di un assessore e di un consigliere comunale, contribuendo parimenti a rafforzare attivamente l’impegno nel Forum dei Cittadini che abbiamo contribuito a costituire e rafforzare assieme a vari altri soggetti.

L’esperienza del Forum dovrà quindi rappresentare una fondamentale sede di confronto e di proposta unitaria tra la rappresentanza politica e quella civica, indispensabile per il sostegno, l’allargamento e il consolidamento futuro di questa esperienza amministrativa.

Nei prossimi mesi il lavoro e l’impegno amministrativo, politico e civico non mancheranno ma, per parte nostra, garantiamo fin d’ora il massimo impegno per raggiungere i risultati per i quali siamo stati chiamati ad amministrare la nostra città”.

    I coordinatori di Art.1 Rovigo
Laura Bassi e Giovanni Nalin

Il Consigliere comunale per il Forum dei Cittadini
Vanni Borsetto

 

Articolo di Mercoledì 17 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it