Condividi la notizia

CALCIO ROVIGO PRIMA CATEGORIA

Rovigo calcio: “Il documento sottoscritto con il sindaco è solo una bozza di accordo”.

Non si fermano i batti e ribatti tra Rovigo ssd e Grandi Fiumi, ma la società di Maurizio Formenton sottolinea che tutto è ancora modificabile e nulla è certo per nessuno, soprattutto alla luce delle future iscrizioni delle squadre del settore giovanile

0
Succede a:

ROVIGO – Continuano le puntualizzazioni sul Rovigo calcio ed in particolare sulla gestione dei campi e la concretezza del settore giovanile. A questo punto è il Rovigo Ssd che su una nota commenta: “Facendo seguito alle dichiarazioni del sig. Alessandro Rossi (LEGGI ARTICOLO) presidente di una nuova associazione calcistica locale, i dirigenti della società Rovigo Calcio Ssdarl, in riferimento ai ripetuti annunci o tentativi di smentita, ritengono opportuno fare chiarezza in merito agli accadimenti di questi ultimi giorni, eventi che hanno visto anche la partecipazione dell’amministrazione comunale nella persona del sindaco Edoardo Gaffeo, al quale vanno i ringraziamenti per l’attenzione dimostrata nei confronti del calcio rodigino”. 

E qui viene il bello: “Si ritiene necessario quindi fare le seguenti precisazioni: nell’incontro avvenuto tra i rappresentanti della Rovigo Calcio ssdarl e l’associazione rappresentata da Rossi, presso gli uffici del Sindaco, si è discusso di una “bozza di accordo” da approfondire e calibrare a seguito della chiusura iscrizioni delle squadre, e, proprio perché bozza oggetto di successive modifiche e/o integrazioni”. Insomma, quasi a specificare che tale accordo è meramente qualcosa che potrebbe esistere come anche no e che potrebbe essere cambiato completamente o mantenuto nel tempo; praticamente un pezzo di carta che vale ben poco in questo momento a detta della società rodigina, contrariamente a quanto sostenuto dal sindaco Edoardo Gaffeo.

“Il Rovigo Calcio ssdarl che è titolare della convenzione (in deroga) di utilizzo dello stadio Francesco Gabrielli, conferma la già avvenuta iscrizione della Prima Squadra (prima categoria.), Juniores, Allievi provinciali, Giovanissimi Regionali; Giovanissimi Sperimentali; il numero di tesserati ha già raggiunto le cento unità in tutta la società. Entro pochi giorni saranno iscritte le squadre esordienti e pulcini, completando la filiera di tutto il settore giovanile”. Proseguendo: “Anche l’amministratore unico Maurizio Formenton ha manifestato la disponibilità del Rovigo Calcio ssdral a convenire ad un accordo, sottoscrivendo la bozza che avrebbe aperto la discussione su come gestire eventualmente gli spazi liberi all’interno dello stadio, il tutto però, si potrà concretizzare solo a squadre iscritte, quando sarà possibile capire le reali necessità del Rovigo Calcio ssdarl e l’eventuale disponibilità residuale di utilizzo del campo per altre società sportive; si precisa inoltre che gli immobili destinati ad uffici rimangono ad uso esclusivo del Rovigo Calcio così come già definito”. 

A questo punto è chiaro che in caso il Rovigo calcio Ssd dovesse iscrivere tutte le squadre della filiera del settore giovanile, ci sarebbe gran poco spazio per eventuali altre società di far giocare le proprie rappresentative giovanili. “Nei mesi giorni scorsi abbiamo assistito al perpetrarsi di svariati tentativi, di demolire l’immagine e la solidità societaria del Rovigo Calcio ssdarl, ci corre, quindi, l’obbligo di ribadire che grazie all’ingresso di nuove risorse, economiche e dirigenziali, garantiremo un futuro sereno alla società che rappresenta la città, svolgendo tutti i campionati che sono stati su indicati, rispondendo sia all’esigenza dei tifosi di avere una prima squadra da seguire la domenica sia a quelle dei genitori, che vedranno i propri figli seguiti da dirigenti e allenatori qualificati e di esperienza”. Con l’ultima nota: “Rimaniamo a disposizione dell’amministrazione comunale per discutere i termini di un accordo non ancora definito, ma che non potrà essere penalizzante per chi è oggi titolare della convenzione di gestione dello Stadio, un’eccellenza dove vogliamo si torni a parlare solo di calcio e non di continue diatribe personalistiche che danneggiano lo sport e l’immagine stessa della città”.

Detto questo è il direttore generale Giorgio Giuliano che sottolinea: “Tra circa dieci giorni avremo l’ingresso di un nuovo socio”. Probabilmente si sta parlando di Roberto Benasciutti  (LEGGI ARTICOLO). “In aggiunta vorrei far presente che si ringrazia in ogni caso coloro che hanno curato il settore giovanile e che ci hanno permesso ad oggi di avere una squadra giovanissimi sperimentale e una regionale”.

Articolo di Giovedì 25 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it