Condividi la notizia

CALCIO PRIMA CATEGORIA ROVIGO

Caos Rovigo: il caso diventa politico

Sulla gestione dello stadio Gabrielli si sono alzati i toni, dopo l’intervento della Lista che sostiene il sindaco Gaffeo, la replica del dg del Rovigo Ssd Giorgio Giuliano

0
Succede a:

ROVIGO - Le polemiche non finiscono più in questa estate rodigina, con una battaglia senza fine tra Rovigo Ssd, Grandi Fiumi (LEGGI ARTICOLO) ed ora anche la lista civica di “Con Edoardo Gaffeo sindaco”. (LEGGI ARTICOLO)

Una situazione paradossale, aggravatasi dopo le parole decise del direttore generale Giorgio Giuliano, che ha specificato il fatto che il Rovigo Ssd andrà avanti per la sua strada e che si batterà a denti stretti per mantenere il completo controllo delle strutture del Francesco Gabrielli. “Vorrei sottolineare che qui nessuno ha mandato via i signori del settore giovanile”.

Specifica il direttore generale. “Ognuno ha fatto le sue scelte consapevoli di quello che stavano compiendo”. Per la società dell’amministratore unico Maurizio Formenton il documento sottoscritto proprio da quest’ultimo e il presidente dei Grandi Fiumi Alessandro Rossi è solo una bozza, mentre sia per quest’ultimo gruppo sportivo, che per l’assessore allo sport Erika Alberghini è un accordo indelebile (LEGGI ARTICOLO) e che non può essere assolutamente modificato, oltre al fatto che va rispettato in ogni sua parte..

Ma quello che rende tutto più strano è anche il fatto che in questo momento il caso sta diventando una mera questione politica, cosa che il settore giovanile, voleva categoricamente escludere (LEGGI ARTICOLO).

Articolo di Domenica 28 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it