Condividi la notizia

MOTORI ROVIGO

Scorzè, bivio della stagione per Bellan

L'appuntamento con la veloce pianura del veneziano si presenta come crocevia dell'annata, per il pilota di Taglio di Po, chiamato a pareggiare i conti con la sorte.

0
Succede a:

TAGLIO DI PO (RO)  – Rally Città di Scorzè, una pedina che si rivela chiave nello scacchiere 2019 di Alessio Rossano Bellan, in una stagione sin qui avara di risultati positivi. Il pilota di Taglio di Po si avvicina all'atteso appuntamento veneziano, in programma tra Sabato 3 e Domenica 4 Agosto, spinto da buone sensazioni alimentate da diverse motivazioni.

Guardando al recente passato, seppur la classifica consegni agli archivi un altro ritiro, il Rally Valli della Carnia, con il successo ottenuto sulla speciale di “Voltois”, ha dato un importante segnale, un'inversione di rotta attesa e ricercata che potrebbe dare vita ad un nuovo corso.

Gli spunti per guardare al weekend con sano ottimismo arrivano anche dalla passata edizione del Città di Scorzè: lo scorso anno il portacolori di Monselice Corse infilò tre successi parziali consecutivi, prendendo il comando della classe R2B con 21”7 di margine sul secondo e 23”5 sul terzo, prima di gettare alle ortiche il tutto, parcheggiando in un fosso la Peugeot 208 R2.

“Siamo consapevoli che ormai i nostri obiettivi stagionali sono sfumati” – racconta Bellan – “ma non per questo siamo meno determinati a tornare competitivi. Al Valli della Carnia abbiamo avuto la conferma che siamo sulla giusta strada, seppur sia durata poco, e qui a Scorzè siamo decisi a riprenderci, con gli interessi, quanto questo 2019 ci ha tolto, in tutte le trasferte alle quali abbiamo preso parte. Lo scorso anno, su queste strade, stavo correndo la gara della mia vita. Dopo una prima prova cauta, la spettacolo, abbiamo iniziato a spingere, vincendo tre prove speciali di fila. Avevamo quasi mezzo minuto sul secondo e sul terzo ed abbiamo buttato via una vittoria, al primo anno di attività nei rally, finendo in un fosso. Davvero un peccato.”

Un Rally Città di Scorzè chiave nell'economia stagionale di Bellan, il quale deciderà in seguito le sorti del proprio futuro, in relazione a quanto riuscirà a raccogliere sulle speciali veneziane. “Se a Scorzè dovessimo andare bene” – aggiunge Bellan – “quasi sicuramente faremo anche il Friuli. Dovesse andare male allora valuteremo, assieme a Monselice Corse e Bolza Corse.”

La Renault Clio R3 di Bellan, curata da Bolza Corse e condivisa con il rodigino Michele Barison, muoverà i primi passi Sabato, nel tardo pomeriggio, sulla prova speciale “Base” (1,86 km), prima di dare sfogo alla propria cavalleria sulle successive otto, previste per Domenica.

Due passaggi sul trittico composto da “Resana” (4,06 km), “Fassinaro” (9,65 km) e “Zero Branco” (7,39 km) per poi concludere l'ultimo sulle prime due.

“Ritroverò al mio fianco l'amico Michele Barison” – sottolinea Bellan – “e questo sarà sicuramente un elemento fondamentale per la buona riuscita della gara. Mi piace molto la pianura, staccate al limite che richiamano molto la guida in pista. Sarà un nostro punto di forza dato che io arrivo dalla guida in circuito. Le temperature elevate metteranno a dura prova uomini e mezzi. Il nostro obiettivo? Prima di tutto arrivare, visti i precedenti. Poi si vedrà.”

Articolo di Martedì 30 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it