Condividi la notizia

UNIVERSITA' A ROVIGO

Finalmente in centro la sede di Giurisprudenza a Rovigo

Palazzo Angeli torna a splendere dopo il restauro di Fondazione Cariparo e la concessione per 15 anni alla Università degli studi di Ferrara

1
Succede a:
ROVIGO - E' stata firmata nella mattinata di mercoledì 31 luglio la concessione a titolo gratuito per 15 anni dell'immobile comunale di Palazzo Angeli alla Università degli Studi di Ferrara in virtù della delibera di consiglio comunale che ne indicava la destinazione a sede dei corsi di laurea in giurisprudenza e della convenzione in essere tra Fondazione Cariparo e l'Ateneo ferrarese.
Mancano ancora pochi giorni alla fine materiale dei lavori ed alla redazione del verbale di presa in carico dell'immobile da parte dell'Università, ma con la giornata di oggi si può tranquillamente affermare che Palazzo Angeli è stato riconsegnato alla città di Rovigo. Con oltre 5 milioni di euro la Fondazione Cariparo ha sostenuto la ristrutturazione e il restauro dello storico palazzo di proprietà comunale che vedrà il proprio ingresso principale da Corso del popolo.

"Aprire un immobile come questo, finalmente - afferma il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo - è una gioia immensa. Grazie a Fondazione Cariparo abbiamo restituito un patrimonio alla città, non una scatola vuota, ma un immobile con una funzione specifica: la sede della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Ferrara".

Alla conferenza stampa di presentazione, erano presenti il sindaco Edoardo Gaffeo, il presidente della Fondazione Cariparo, Gilberto Muraro, il rettore dell'Università di Ferrara, Giorgio Zauli, il direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Daniele Negri, e il presidente dell'Accademia dei Concordi, Giovanni Boniolo. Presenti diverse autorità civili e militari dal prefetto Maddalena de Luca al questore Raffaele Cavallo.

Il rettore dell'Università di Ferrara, Giorgio Zauli, ha affermato: “L'impegno del nostro Ateneo per Rovigo è strategico. La qualità dell'offerta formativa della sede di Rovigo è assolutamente sovrapponibile a quanto si può trovare a Ferrara. Rovigo non deve essere considerata una succursale, tanto che siamo pronti a sviluppare ulteriori iniziative in accordo con l'Università di Padova”.


Partiti lo scorso gennaio, si concluderanno nei prossimi giorni dopo sette mesi, gli ultimi lavori a Palazzo Angeli che è ritornato al suo antico splendore. Lo storico edificio settecentesco situato nel cuore di Rovigo è pronto ad ospitare, dal 1 ottobre, la sede della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Ferrara.
Il Palazzo, di proprietà del Comune di Rovigo, dopo anni di chiusura ritorna quindi ad essere un importante spazio ad uso pubblico ed è stato riconsegnato alla città, al termine di un restauro innovativo che ha restituito all’edificio la sua funzionalità e il suo valore storico artistico.

“È stato un percorso lungo e talvolta tortuoso ma ciò che conta è aver raggiunto la meta: la restituzione di questo bellissimo edificio alla città” ha affermato Gilberto Muraro, presidente della Fondazione Cariparo.


Un restauro innovativo

Le attività di recupero architettonico di palazzo Angeli sono iniziate ufficialmente il giorno 14 gennaio 2019 e sono state contrassegnate da scelte all’avanguardia. Le operazioni di progettazione ed esecuzione, infatti, sono state gestite attraverso l’innovativo modello di gestione BIM (Building Information Modeling) che ha permesso una gestione integrata della struttura, salvaguardando l’investimento economico sia in fase di esecuzione dei lavori sia nelle future attività di gestione, controllo e manutenzione dell’edificio.

Un cantiere talmente innovativo da diventare oggetto di studio e approfondimento per gli studenti di Ingegneria dell’Università di Padova, che hanno potuto visionare i progetti e gli studi realizzati per questa importante attività di recupero, anche attraverso visite periodiche al cantiere. Un cantiere al quale è stato anche dedicato un sito web dove è possibile visionare e approfondire le diverse fasi di avanzamento dei lavori sull’edificio.
Articolo di Mercoledì 31 Luglio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it