Condividi la notizia

TURISMO PORTO TOLLE

Porto Tolle protagonista in Spagna per turismo e politiche giovanili

Scambio interculturale tra il Delta del Po e Delta dell’Ebro per un confronto costruttivo e che possa portare nuove idee nel territorio polesano

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) – Importante presenza della delegazione del Delta del Po in Spagna per le politiche giovanili. Infatti, nello specifico la dgr della Regione Veneto n. 1392 del 29.08.2017 ha regolamentato il piano di interventi in materia di politiche giovanili, elaborato in modo collegiale dai Comitati dei Sindaci dei distretti sanitari di riferimento, con il supporto tecnico organizzativo della direzione dei servizi sociali dell’azienda ulss e con il supporto tecnico professionale dei soggetti pubblici e privati che operano localmente nel settore delle politiche giovanili. Gli obiettivi del piano di intervento sono: l'opportunità di confronto tra vecchie e nuove generazioni (anche in relazione all’apprendimento di competenze in ambito professionale), il contrasto al disagio giovanile attraverso attività creative collegate alla realtà produttiva del territorio e lo sviluppo di competenze nell'uso delle nuove tecnologie.

L'azione #DeltadelPo #HurryApp si inserisce nel progetto “LA STAFFETTA” e insiste in modo particolare nei due comuni di Rosolina e di Porto Tolle, quali comuni pilota per l'area del Delta del Po nel coinvolgimento dei giovani partecipanti per la predisposizione dei contenuti innovativi di una app turistica. Tra le diverse attività, il progetto prevede il confronto con le istituzioni, le realtà no profit e gli operatori turistici del territorio di appartenenza e l'incontro con realtà simili nella Riserva di Biosfera Terre de l'Ebre in Spagna e nella Riserva di Biosfera de Camargue in Francia.

Al primo viaggio di scambio hanno partecipato sette giovani (dei dodici coinvolti nell’azione), quattro rappresentanti delle cooperative sociali che stanno seguendo il progetto, Franco Vitale per il comune di Rosolina, Roberto Pizzoli e Raffaele Crepaldi per Porto Tolle. Presente anche Porto Viro con Valeria Mantovan, nell'ottica della stretta collaborazione avviata dai comuni deltini che si affacciano sulla costa sui temi del turismo, dell'inclusione e dello sviluppo del territorio.

Tutto si è svolto nei giorni 28, 29 e 30 luglio sul Delta dell’Ebro e sarà oggetto di un incontro aperto alla cittadinanza durante il quale verranno presentati i contenuti del progetto. Durante la tre giorni è stato possibile incontrare le istituzioni locali e gli operatori turistici e realizzare visite guidate alla scoperta del Delta spagnolo. Ora ai ragazzi, guidati dagli operatori di Rem scs e Goccia scs, il compito di fare sintesi dell’esperienza e avanzare le proprie proposte per rendere maggiormente fruibile la visitazione nel Delta del Po. È il sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli che racconta: "Bilancio assolutamente positivo. Credo che esperienze come questa siano costruttive e necessarie per rafforzare i rapporti tra i comuni del nostro territorio e avvicinare i giovani al mondo delle istituzioni. È sempre più facile lamentarsi che mettersi in gioco in prima persona. Questi ragazzi ci stanno dimostrando che esiste anche nelle giovani generazioni il desiderio di impegnarsi in prima persona per il futuro del proprio territorio. Il nostro compito è quello di sostenerli e non deludere le loro aspettative." Successivamente anche il sindaco di Rosolina Franco Vitale specifica: "Esprimo grande soddisfazione per questo progetto, che sta dando anche a noi amministratori l'opportunità di centrare quello che è anche uno degli obiettivi della strategia delle aree interna: unire le forze superando i campanilismi e coinvolgere i giovani nella progettazione del loro futuro e del futuro del territorio. È nostro impegno quotidiano, e questa esperienza non può che rafforzarlo, lavorare perché le giovani generazioni acquisiscano maggiore consapevolezza delle potenzialità del territorio in cui viviamo e abbiano la possibilità non solo di crescere, ma anche di vivere e lavorare nel Delta del Po. Un traguardo importante raggiunto nel corso degli ultimi mesi è sicuramente anche il dialogo costruttivo e il lavoro di rete tra i tre comuni del Delta che si affacciano sulla costa". Infine l’assessore di Porto Viro Valeria Mantovan dichiara: “È stata una esperienza formativa di grande impatto che ci permette di tornare a casa più consapevoli di quello che siamo come territorio e di quanto potenziale abbiamo. Grazie agli organizzatori per aver permesso tutto ciò"
Articolo di Sabato 3 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it