Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Quella cornice è troppo vicina alla strada

Il consigliere di minoranza di Rosolina Daniela Falconi interviene sulla struttura di via Aldo Moro che pubblicizza il Museo diffuso delle dune fossili, sottolineando la sua pericolosità.

0
Succede a:
ROSOLINA (Rovigo) - “Qualche giorno fa sono stati installati nuovi arredi urbani tesi a rappresentare il nascente “Museo diffuso delle dune fossili” a Rosolina”. Così il consigliere di minoranza di Rosolina Daniela Falconi che specifica: “Un impianto desta particolare preoccupazione per la sicurezza stradale tra gli abitanti, si tratta della cornice in ferro a bordo strada in via Aldo Moro, che ha uno spigolo di 90 gradi ad altezza dicruscotto o la testa per bici e moto”. Una situazione potenzialmente grave, che potrebbe essere un pericolo vero e proprio per tutti coloro che passano per questa strada, che con una anche minima distrazione, potrebbero trovarsi lo spigolo stesso in testa.

È la stessa Falconi che sottolinea: “In caso di fuori uscita dalla sede stradale si valuta alquanto pericoloso il poco spazio esistente proprio per deviare la propria traiettoria”. “Ho fatto richiesta al responsabile di settore, ancora ad oggi inevasa”. Proseguendo: “Ciò non toglie che temo non siano stati rispettati i limiti previsti dal codice stradale per le installazioni pubblicitarie o cartellonistiche di vario tipo”.
Lo stesso comandante della Polizia locale Targa specificò le condizioni per dare l'assenso all'installazione della struttura, ovvero che “siano rispettate le norme dell’art. 23 del cds e art. 51-54 del regolamento che, tra l’altro prevedono la posa a tre metri dal limite della carreggiata”.
Articolo di Martedì 6 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it