Condividi la notizia

CINEMA ROVIGO

Ultimo ciak a Fiesso Umbertiano con cameo dell’ex sindaca 

Il film di Ferdinando De Laurentis che racconta la storia di Valentina Sgarbi. Nell’ultima scena anche l’attuale assessore Luigia Modonesi

0
Succede a:
FIESSO UMBERTIANO (RO) - In un battito di ciglia: terminate le riprese del film di Ferdinando De Laurentis a Fiesso Umbertiano. L’opera è tratta dal romanzo “Domani sarà un’altra possibilità” della giovane fiessese Valentina Sgarbi, e le riprese sono iniziate il 7 luglio scorso. L’ultimo ciak è avvenuto in un ambulatorio medico con la partecipazione speciale di Luigia Modonesi che ha interpretato un cameo di fronte alla protagonista Federica Guiato.

Il film, ambientato proprio a Fiesso Umbertiano, racconta la storia di Amanda, una donna che a 12 anni, una notte, in un incidente stradale davanti a casa, vede morire una ragazza. A bordo dell'auto, insieme all'unica vittima, ci sono altri due giovani la cui identità resterà avvolta nell'ombra. Amanda è trentenne quando una malattia cardiaca le strappa il marito: i suoi giorni, simili a "un bicchiere sporco di vita", sprofonderanno sempre più sino a inciampare nella fugace relazione con Martino, un addetto cimiteriale dall'animo bifronte. Una mattina di sette anni dopo, Amanda decide di riprendere in mano la propria esistenza. La sincera amicizia con l'ex cognata, Ginevra, non sembra mai essersi spezzata; eppure anche a lei, come a tutti, la protagonista ha sempre nascosto il suo più grande segreto. Quel segreto, ora, sarà rivelato... Tra madri alcolizzate e sms misteriosi, gatti neri e sorelle tossicodipendenti, incubi che tolgono la pace e sogni come aquiloni, il film assume le caratteristiche di un giallo.



Oltre all’attrice-scrittrice Federica Guiato, nel cast ci sono Sara Zago, Greta Zarano, Marco Crepaldi, Marino Bellini, Marco Serri, Cindy Pavan, Adelmo Macchioni e gli allievi del Tpo. L’organizzazione generale è di Sebastiano Torelli, mentre le musiche sono di Stefano Giobbi, batterista del gruppo storico bolognese Lino e i Mistoterital..

Le riprese del film “In un battito di ciglia”, che durerà 95 minuti, si sono svolte in Polesine e sul lago di Garda. “Oltre che a Fiesso – racconta Sebastiano Torelli – abbiamo girato a Occhiobello, Rovigo, a Malcesine, fin sul monte Baldo, e un paio di riprese sono state effettuate nel ferrarese, a Correggio e a Poggio Renatico. Importante è pure la partecipazione dell’attrice Cindy Pavan (nota al pubblico di Geo&Geo) e del dj Iv Karter che hanno impreziosito il nostro film”.
“Il film ora inizia la fase di post produzione – continua Torelli – e sarà pronto per fine estate, anche se prevediamo una prima uscita al cinema per il prossimo Natale”.

Il Tpo sarà presente alla Mostra del cinema di Venezia nello spazio della Regione Veneto con la presentazione ufficiale del cortometraggio “Amnesia”, secondo episodio del film “Quattro stagioni” (il terzo, “Rimini” sarà girato a fine agosto), e dei prossimi progetti televisivi con Tva Vicenza e cinematografici legati strettamente al territorio. 
Articolo di Giovedì 8 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it