Condividi la notizia

GESTIONE RIFIUTI

In Ecoambiente arriva la voce dei sindaci. Sì alle nomine senza Tugnolo

Il Comune di Rovigo assume la presidenza dopo le dimissioni di Alessandro Palli, invoca l'esercizio dei poteri sostitutivi in regime di decadenza e nomina d'imperio la nuova terna di amministratori

0
Succede a:
ROVIGO - Finale da film alla Mission Impossible all'assemblea dei soci di Ecoambiente con tanto di dimissioni del presidente Alessandro Palli (a tre giorni dalla decadenza) e prova muscolare del socio Comune di Rovigo che invocato l'uso dellla Legge 444 per esercitare i poteri sostitutivi (del presidente ai soci) di nomina del nuovo Consiglio di amministrazione di Ecoambiente nell'ultimo giorno utile per la designazione della terna.

Pierluigi Tugnolo ha abbandonato l'assemblea sbraitando e sbattendo la porta dell'ufficio del sindaco di Rovigo con espressioni colorite dal senso: "Arrangiatevi! tanto fate quello che volete", ma si è calmato subito dopo spiegando che per lui non va bene per niente. Per lui il cda non era da nominare ed il suo voto sarebbe stato negativo per entrambi i punti all'ordine del giorno.


I due punti in Odg dell'assemblea soci lasciata aperta (LEGGI ARTICOLO), ovvero le nomine di Marco Trombini e Michela Bacchiega come amministratori lato Consorzio Rsu e Giancarlo Lovisari per il socio Comune di Rovigo, più la riduzione del costo dell'organo amministrativo di circa 15.000 euro, vista l'economia per la mancata corresponsione dei compensi a Giancarlo Lovisari, sono stati quindi deliberati dal presidente dell'assemblea Andrea Pavanello in esercizio dei poteri sostitutivi del presidente ai soci.

Riavvolgendo la pellicola dall'inizio la cronaca della mattinata in Comune di Rovigo ha visto l'arrivo in primis del collegio sindacale presieduto da Laura Drago, poi dei consiglieri Ivano Gibin ed Alessandro Palli, infine Alice Casetta e Pierluigi Tugnolo, tutti indirizzati verso l'ufficio del sindaco, assente, ma che aveva lasciato delega all'assessore Andrea Pavanello.

Dopo un primo stop dettato dall'inconciliabilità delle posizioni tra i due soci che vedevano il Consorzio Rsu con Pierluigi Tugnolo intransigente alla necessità di nomina del nuovo consiglio di amministrazione, si pensava si sarebbe ricorso alle denunce incrociate come anticipato da Edoardo Gaffeo in assemblea dei sindaci (LEGGI ARTICOLO).

Invece, forte del parere dell'unanimità del collegio dei revisori, della risposta positiva dell'ufficio legale, e della opportunità offerta dall'abbandono della presidenza dell'assemblea soci di Ecoambiente da parte del presidente Alessandro Palli, che ha rassegnato le proprie dimissioni ed ha abbandonato senza rilasciare alcuna dichiarazione l'assemblea, il socio Comune di Rovigo, con Andrea Pavanello, ha preso in mano il futuro di Ecoambiente e si è sostituito al potere di nomina dei due soci.
L'intervento è stato possibile in quanto i soci avevano ricevuto mandato vincolante di nomina da parte dell'assemblea di controllo dei sindaci (LEGGI ARTICOLO) e quindi il non farlo sarebbe significato disattendere l'indicazione dell'assemblea.
Per portare in assemblea soci di Ecoambiente il volere dei sindaci è intervenuto il presidente dell'assemblea di controllo analogo Gino Alessio a garanzia che la terna nominata dal presidente Pavanello fosse proprio quella indicata dalle 700 quote e 31 teste (doppia maggioranza) che avevano deliberato nella giornata precedente.

Eventuali questioni circa l'inconferibilità dell'incarico a Marco Trombini verranno discusse lunedì prossimo dal collegio dei revisori che è appunto chiamato a vigilare sui nomi proposti dall'assemblea soci. Qualora Trombini non potesse essere nominato consigliere di amministrazione il terzo nome sarebbe quello di Debora Stoppa.

Il nuovo cda di Ecoambiente sarà convocato per l'insediamento in azienda probabilmente già lunedì 12 o martedì 13 per le neccesarie formalità di rito.
Articolo di Venerdì 9 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it