Condividi la notizia

CULTURA

Ancora sold-out al Castello

Terzo appuntamento per “Teatro popolare e mondo contadino” presso ad Arquà Polesine (Rovigo) insieme a Febo Teatro, Teatro Gran Guardia e Pantakin con una reinterpretazione di “Tempeste d’amore perdute”

0
Succede a:

ARQUA’ POLESINE (RO) - Continuano le serate di successo per la Ventiseiesima edizione di Teatro in Castello, supportata da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, quest’anno dal titolo “Teatro Popolare e mondo contadino” che si tengono presso il Castello Estense di Arquà Polesine. Dopo un inizio sul territorio con Proposta Teatro Collettivo, compagnia ospitante e a capo dell’organizzazione tecnica ed artistica della rassegna in programma, si è passati sabato 10 agosto ad un classico rivisitato tra ironia e maschere della commedia dell’arte.

Un nuovo sold-out ad Arquà Polesine, con la compagnia Teatro Immagine di Venezia che ha saputo portare sul palco una “Strana storia del Dr. Jekyll & Mr. Hyde” innovativa, che ha catturato il pubblico dall’inizio alla fine e che ha dato una spinta positiva ad una rassegna storica che quest’anno si concentra sul mondo delle corti rurali. Un uso della maschera unico, con giochi che hanno messo in relazione più personaggi interpretati sempre dagli stessi attori, irriconoscibili tra un cambio e l’altro.

E una nuova interpretazione del luogo della Corte verrà data da uno spettacolo nato dalla collaborazione tra Compagnia Pantakin, Teatro Della Gran Guardia e Febo Teatro. Il gruppo di artisti porterà in scena “Tempeste d’amor perdute” mercoledì 14 agosto alle 21.15, sempre all’interno della suggestiva cornice del Castello Estense in pieno centro arquatese. La regia della performance è di Michele Modesto Casarin, che ha curato l’elaborazione del testo insieme ad Andrea Pennacchi

Sul palco si potranno ammirare Claudia Bellemo, Katiuscia Bonato, Matteo Fresch e Nicola Perin

È il 1585 quando William Shakespeare inizia la sua attività teatrale, in piena esplosione della Commedia europea. È in questo scenario che si colloca la rilettura del testo teatrale, con un’Inghilterra a metà ‘600. Protagonista la giovane Isabella, alla ricerca della compagnia di commedia dell’arte “Gli Uniti”, diretta da Ottavio Romagnesi. Tanti colpi di scena per un finale inaspettato che lascerà il pubblico di stucco.

Febo Teatro è una compagnia con sede a Padova che lavora anche molto in altre province e nasce dall’esperienza fatta negli anni sul territorio nazionale. Pantakin nasce invece a Venezia nel 1995 come compagnia di teatro popolare che sviluppa la Commedia dell’Arte e il teatro di maschera ed è socio fondatore dell’Accademia teatrale Veneta. Infine la Compagnia Teatro della Gran Guardia opera indifferentemente nei teatri, nelle scuole, nelle piazze e in ogni spazio non convenzionale. La pluriennale esperienza della stessa si basa sul recupero della professionalità dell’attore. Grande attenzione viene data anche ai più piccoli, proponendo spettacoli ad hoc.

<<Siamo molto contenti di come stanno andando le serate – commenta il direttore artistico della rassegna Giorgio Libanore – Spettacolo dopo spettacolo abbiamo appuntamenti qualitativamente importanti che sono apprezzati dal pubblico sempre numeroso che ci sta seguendo. Per noi essere qui dopo 26 anni è un onore e ringrazio, a nome dello staff, l’amministrazione comunale per averci concesso gli spazi e la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo per averci sostenuto nel progetto>>.

Appuntamento dunque per il 14 agosto alle 21.15 presso il Castello Estense. Come di consueto, tra il primo e il secondo atto verrà offerto un ricco buffet per gli spettatori. Costo d’ingresso 6 euro. È caldamente consigliata la prenotazione al numero 3441350020. In caso di maltempo lo spettacolo si sposterà presso il teatro parrocchiale in piazza Umberto I.

 

 

Articolo di Lunedì 12 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it