Condividi la notizia

POLIZIA ROVIGO

Nove misure cautelari nei confronti di operatori sanitari di una struttura

Orrore scoperto dalla Squadra Mobile di Rovigo. Botte, offese, minacce, violenze fisiche contro ospiti non autosufficienti. Nei guai nove operatori socio sanitari

0
Succede a:

ROVIGO - La Squadra Mobile della Questura di Rovigo, diretta da Gianluca Gentiluomo ha eseguito 9 misure cautelari nei confronti di operatori socio sanitari e inservienti di una struttura assistenziale, ritenuti responsabili in concorso di reiterati maltrattamenti nei confronti degli ospiti della struttura, soggetti non autosufficienti.

Botte, offese, minacce, violenze fisiche. Il Gip ha disposto  la misura interdittiva del divieto di svolgere attività professionali di dipendenti in strutture sanitarie, socio sanitarie e socioassistenziali, ritenendo "concreto" ed "attuale" il pericolo di reiterazione del reato.

Fondamentali le dichiarazioni del personale della struttura stessa che, in presenza di comportamenti violenti, non ha esitato a contattare la Polizia di Stato di Rovigo. Intercettazioni ambientali hanno confermato i sospetti.

Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa in programma alle ore 11 in questura a Rovigo il 14 agosto.

Articolo di Mercoledì 14 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it