Condividi la notizia

TORNEO IN PIAZZA

"Non ci hanno chiamato per le premiazioni"

Marco Tosato assessore allo Sport del comune di Adria (Rovigo) replica a Federico Simoni e agli organizzatori del beach volley in centro storico, facendo notare alcune mancanze da parte loro 

0
Succede a:
Marco Tosato e Federico Simoni

ADRIA (Rovigo) – L’assessore allo sport Marco Tosato precisa alcune questioni sorte dopo l’evento dopo gli eventi della serata di venerdì scorso 9 agosto, dove Adria si è trasformata nella “Città dello Sport”.

“L’evento del Beach by night rientra nella programmazione di Adria d’Estate proposta da Adriashopping, Pro Loco e Croce Verde. Una progettualità per la quale Adriashopping è l’associazione capofila e destinataria di 10mila euro di fondi pubblici che verranno erogati dal Comune secondo l’iter previsto dal bando pubblico”. Spiega l’assessore Marco Tosato.

“Le spese sostenute dalle associazioni organizzatrici degli eventi inseriti nella programmazione rientrano nel rendiconto che sarà presentato per l'ottenimento dell'intero contributo”. Precisando poi: “Consapevole del duro lavoro necessario per la buona riuscita della dieci giorni del torneo e visto il proseguire delle polemiche sui social, va detto - precisa l’assessore Tosato - che gli stessi curatori dell’evento sportivo, non possono smentire la nostra presenza in vari momenti delle partite disputate. Inoltre, nella serata finale del torneo - prosegue l’assessore - coincidente con il Venerdì d’Estate dedicata allo sport, i vertici organizzativi non hanno avuto l’accortezza di chiamarci nel momento finale delle premiazioni. Una serata per la quale, noi amministratori, abbiamo cercato di presenziare a tutti gli eventi concomitanti”. Insomma, una mancanza importante da parte dell’organizzazione, che aveva specificato anche la non presenza delle istituzioni durante i 10 giorni di torneo, ma non è proprio così.

“Stupisce - aggiunge Tosato - che il presidente della consulta dello sport, nonché esponente di Forza Italia Federico Simoni, abbia dichiarato alla stampa l’ipotetico mancato sostegno economico da parte dell’amministrazione comunale per il torneo di Beach volley, dimostrando nel contempo di non essere al corrente del programma eventi presentato per il bando pubblico. Un programma, peraltro, discusso nei particolari organizzativi proprio in sede della consulta che Simoni presiede. Tutto questo fa pensare che l’ex vicesindaco stia iniziando la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni regionali 2020, e dovrebbe interessarsi alle vere problematiche delle associazioni sportive, invece di sollevare sterili polemiche”.

Stefano Spano

Articolo di Mercoledì 14 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it