Condividi la notizia

MACABRA SCOPERTA

Orrore ad Albarella: resti umani sulla spiaggia

Trovate delle ossa, verosimilmente umane, nella spiaggia libera di Albarella (Rovigo). Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Dai primi riscontri si tratterebbe di una mandibola, sono in corso gli accertamenti del caso

0
Succede a:

ROSOLINA (Rovigo) - Il mare ha restituito, nella serata di martedì 20 agosto, ossa verosimilmente umane. E’ successo all’Isola di Albarella (Rovigo), a fare la macabra scoperta un turista intorno alle 19 e 30. Immediatamente sono stati allertati i Carabinieri della compagnia di Adria, che sono intervenuti per i rilievi del caso e per porre sotto sequestro le ossa.

Si tratta con tutta probabilità di una mandibola (aveva anche due denti attaccati), quella rivenuta nella zona vicina alle dune e al centro sportivo, ma saranno necessari gli opportuni accertamenti tecnici per capirne di più. Non sarà semplice, nel caso, dare un’identità ai resti ossei rinvenuti, l’acqua e il tempo trascorso non renderà il compito agevole ai militari dell’Arma.

"Vorremmo evitare allarmismi specificando che si tratta di un piccolissimo frammento - evidenza Valentina Maestri - Marketing Manager dell'Isola di Albarella - ritrovato nella spiaggia libera, distante dalla zona attrezzata, trasportato dalle correnti del mare che, con molta probabilità, non appartiene a resti umani".
Prima comunque verranno effettuati degli esami preliminari per capire realmente di cosa si tratta.

 

Articolo di Mercoledì 21 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it