Condividi la notizia

CRONACA

Il 29 agosto il sindaco Omar Barbierato conferirà la benemerenza “Adria  riconoscente” a Renato Cecchetto

Giornata importante per Adria (Rovigo) il 29 agosto prossimo, con il riconoscimento a questo artista adriese che tanto ha dato alla sua cittadina.

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Il sindaco Omar Barbierato conferirà il prossimo 29 Agosto all’artista Renato Cecchetto la benemerenza “Adria Riconoscente”. La cerimonia, coordinata dalla consigliera con delega agli eventi culturali Oriana Trombin, si svolgerà in sala consigliare dalle ore 18.30, alla presenza delle autorità civili, dei referenti del circolo del cinema, Polesine Film Commission e della cittadinanza.

A presentare l’artista poliedrico sarà il giornalista de “il Giornale” Massimo Veronese. Cecchetto, che ha vissuto ad Adria per diverso tempo prima di intraprendere la sua brillante carriera, dopo essersi diplomato all’accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico”, ha lavorato in teatro, diretto, fra gli altri, da Mario Monicelli, Steno, Marco Ferrari, Damiano Damiani e Florestano Vancini in pellicole come “Amici miei - Atto II” ,”Fracchia la belva umana”, ”Parenti serpenti” e “Pierino colpisce ancora”.

Regista in spettacoli italiani e francesi, regista radiofonico e di filmati industriali, sceneggiatore con riconoscimenti significativi quali la menzione speciale al “premio Solinas 1998”. Renato Cecchetto oggi è anche un noto doppiatore  che ha prestato la sua voce originale e versatile ad alcuni personaggi più simpatici ed amati  dei film di animazione, come l’orco buono Shrek, il maialino Hamm nel classico Toy Story, lo yeti nel film “Monsters & Co” e Mustafà nel cartone “Ratatouille”.

Questa la motivazione del conferimento  della benemerenza “per aver contribuito, con la sua brillante e versatile carriera, con la sua poliedrica attività di attore teatrale e cinematografico, regista, sceneggiatore, doppiatore e direttore del doppiaggio, a diffondere la cultura a livello nazionale ed internazionale nelle sue variegate e multiformi espressioni, offrendo ai giovani un fulgido esempio di professionalità e di appassionata, profonda determinazione. Per aver contribuito, con la sua notorietà, ad esaltare e a promuovere l’immagine della città, avendo vissuto ad Adria prima di intraprendere la sua luminosa carriera”
Articolo di Mercoledì 21 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it