Condividi la notizia

TRIATHLON

Performance positive, dopo la pausa si riprende 

La stagione agonistica  non è ancora terminata e molti atleti della Rhodigium Team si stanno ancora preparando per le ultime gare di settembre e ottobre. Ottimi i risultati ottenuti dal sodalizio di Rovigo 

0
Succede a:

ROVIGO - Il mese di agosto, per il triathlon, è notoriamente tranquillo, ma è per la Rhodigium Team un momento ideale per gustare nuovamente i risultati di questa attivissima squadra ricordando i molti podi e piazzamenti dei propri atleti.
Il 4 maggio 5 atleti hanno preso parte allo Sprint di Riccione, con condizioni di tempo veramente proibitive, ma tra le impavide superdonne rodigine, Arianna Tomaini ha conquistato un eccezionale oro in categoria M1.
Molto brave anche Alice Munerato, Margherita Longhi e Valeria Barison, oltre all’unico maschio in gara per la società targata Italtecnica, Luca Spolaore.
Il giorno dopo si è cimentato nel medio, distanza non per tutti, il nostro Gasparetto Massimo, che ha terminato in 6 ore la sua prova.

Un’altra gara caratterizzata da un tempo poco propizio, con pioggia e freddo, è stato l’Olimpico TriO di Bibione, disputatosi il 18 maggio.
Ben 11 gli alfieri Rhodigium Team: nessun podio in questo caso, ma alcuni ottimi piazzamenti in una gara di pregio e molto partecipata. Un quinto posto per Michele Aglio in categoria S4 e primo dei Rhodigium con un crono di 2 ore e 5 minuti; un altro quinto posto per Alessandro Gabrieli cat. S2, e un ottavo posto per Gianluigi Vechiatti.
Hanno partecipato con ottime performance anche Marco Bertolini, Marco Maltarolo, Leonardo Tasinato, Roberto Portesan, Gabriele Cappellozza, Filippo Bordin, Alessandro Milan e Alberto Zaggia.

Il primo giugno un piccolo contingente del settore giovanile si è invece diretto a Porto Sant’Elpidio, ai campionati Italiani di acquathlon. Il livello era davvero elevatissio ed i nostri giovani non sono riusciti a ottenere risultati di spicco, ma un plauso va alla caparbietà di questi giovani atleti: Gaia Lucrezia Dalla Pria, Claudia Indani, Samuele Rizzi, Filippo Balotta e Giulio Ratto.

Nello stesso giorno un manipolo di age group si è messo in gioco sul campo gara di San Giovanni in Persiceto (BO), ed in questo sprint invece i risultati sono stati di tutto rilievo: oro M3 per Claudia Martinelli e oro per Gianluigi Vechiatti. Soddisfatto della propria gara Gianfranco Natali.

Il 15 giugno è andato in scena il 36° olimpico internazionale di Bardolino, unanimemente riconosciuta come una delle gare più belle, sicuramente una delle più partecipate, dei triathlon italiani. Il miglior piazzamento lo ha ottenuto il sempre più veloce Alessandro Zampirollo, ma altrettanta soddisfazione hanno dato Cristian Finotti, Enrico Pavan e Marco Lo Savio.
Un cenno particolare per Maddalena Gardan, che è stata arruolata per l’occasione nel team Garmin ed ha affrontato la propria competizione nientemeno che assieme a Massimiliano Rosolino, portando a casa un’esperienza nel suo contesto davvero da ricordare.

E’ stato tuttavia l’olimpico di Sirmione, tenutosi il 22 giugno, la gara che  riunito il maggior numero  di atleti della nota squadra rodigina in una sola competizione: ben 25 i neroblu alla linea di partenza!
Impossibile qui citarli tutti, ma una menzione va fatta certamente per Claudia Martinelli, bronzo M3, e per l’ottimo piazzamento di Alessandra Manfrin, quarta S2 e prima delle nostre donne.
Tra gli uomini, si sono distinti Gianluigi Vechiatti, secondo M1, e Filippo Marangoni, settimo S3. Ottimi risultati anche per Riccardo Petito, Leonardo Tasinato e Marco Maltarolo.

Il 23 giugno sul Lago di Idro si è invece tenuta una delle gare più dure del panorama italiano. Sulla distanza olimpica si sono misurati Alberto Garavello e Alberto Zaggia, col primo che ha agguantato un incredibile argento in categoria S3 col tempone di 2 ore e 39 minuti.

Unico partecipante all’olimpico di Iseo, invece, Riccardo Pitton, che ha concluso la sua gara in 3 ore.

Infine il 7 luglio a Parma si sono cimentati nel 14° triathlon sprint Francigeno Enrico Segantin, Alessandro Prearo, Breda Giampietro e Raimondo Nonnato, mentre Fabio Trombin per un problema tecnico non ha potuto disputare la gara. Nessun podio ma divertimento e soddisfazione per tutti!

La stagione agonistica, tuttavia, non è ancora terminata e molti atleti si stanno ancora preparando per le ultime gare di settembre e ottobre.
In vista di questo, molti atleti Rodigium Team parteciperanno, domenica 25 agosto, ad un allenamento di gruppo che è ormai giunto alla sua terza edizione: Albaman.
Nella bella cornice di Albarella, una quarantina di atleti si allenaeranno sulla distnaza olimpica, anche grazie ad Albarella, che agevola questa manifestazione, ed a Decathlon Padova e Chioggia, che per il secondo anno la appoggiano con proprio materiale.

 

Articolo di Venerdì 23 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it