Condividi la notizia

RIFIUTI SPECIALI ESPLOSIVI

Razzi marini da segnalazione abbandonati all'isola ecologica

Provenienti dall'ecocentro portuale servito dalla azienda Polaris sono stati rinvenuti in un fusto abbandonati impropriamente. Avviato il protocollo di smaltimento sono oggetto di un verbale di Arpav e di una diffida della Provincia di Rovigo

0
Succede a:
CEREGNANO - Ha sollevato un polverone la diffida firmata dal dirigente provinciale di Rovigo Vanni Bellonzi a Polaris, l'azienda di Ecoambiente specializzata in rifiuti speciali, dopo il verbale di Arpav che riporta come siano stati rinventuti, nella sede di Lama Polesine, materiali esplodenti all'interno di un fusto.

Dal verbale di Arpav che interessa Polaris, diretta da Eugenio Boschini, sarebbe chiaro che l'azienda di rifiuti speciali, in un normale servizio di smaltimento in isola ecologica portuale, avrebbe trasportato a Lama Polesine di Ceregnano un fusto contenente alcuni razzi da segnalazione marina scaduti che sono stati smaltiti impropriamente da qualcuno che li ha abbandonati in isola ecologica.

Durante le operazioni di trattamento dei rifiuti in Polaris avrebbero quindi attivato il protollo di smaltimento del rifiuto esplosivo con una azienda autorizzata, fuori provincia, e nel mentre di ritito del rifiuto, fissato dopo una ventina di giorni, avrebbero ricevuto il controllo di Arpav a cui hanno segnalato la proveninza, da abbandono, del fusto di razzi scaduti.
Articolo di Sabato 24 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it