Condividi la notizia

ORRORE

Ancora ossa umane ritrovate sulla spiaggia

All’isola di Albarella (Rovigo), dopo la mandibola è stato trovato anche un pezzo di bacino. Sul posto i Carabinieri di Adria, probabilmente le ossa ritrovate appartengono alla stessa persona

0
Succede a:

ALBARELLA (Rovigo) - Non c’è più alcun dubbio. Quelle ritrovate sulle dune dell’Isola di Albarella (Rovigo) a due passi dalla spiaggia (LEGGI ARTICOLO), sono ossa umane. Un giallo che si infittisce, dopo la mandibola con due denti ancora attaccati, nelle ultime ore sono stati trovati altri resti, ovvero un bacino. L'ultimo osso ritrovato la sera del  24 agosto è di 12 centimetri di larghezza, e ed è in avanzato stato di decomposizione

Sul posto i Carabinieri della compagnia di Adria che hanno setacciato la zona. Il secondo ritrovamento, come in precedenza, è stato un puro caso. Secondo fonti investigative il secondo osso ritrovato potrebbe appartenere allo stesso scheletro.

Il medico legale ora prenderà in esame quanto ritrovato, da una prima analisi sembrerebbero le ossa di una persona morta circa 50 anni fa, ma solo da uno studio più approfondito si potranno fornire maggiori dettagli sul mistero.

Articolo di Lunedì 26 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it