Condividi la notizia

IMPIANTI SPORTIVI ADRIA

La Lega vuole la testa dell'assessore Marco Tosato

Dopo la problematica sorta con la concessione dell'impianto Bressan è il capogruppo Baruffaldi che sta studiando la mozione di sfiducia nei confronti di Tosato. Il resto della minoranza sta valutando il da farsi

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Il consigliere di minoranza Paolo Baruffaldi non ha dubbi: "Come gruppo Lega stiamo valutando sulla mozione di sfiducia, nei confronti dell'assessore allo sport Marco Tosato". Una decisione presa soprattutto dopo quel che è successo nell'ambito delle concessioni degli impianti sportivi, una tra tutti quella riguardante il campo Bressan (LEGGI ARTICOLO).

"Non è possibile che ogni cosa su cui mette mano l'assessore ci siano delle problematiche che si vanno a creare tra le società - spiega Baruffaldi - in quanto prima il caso di Baricetta, Bellombra e Ca' Emo, poi quello sul Beach Volley in piazza e ora il problema della struttura sportiva Bressan, veramente non se ne può più e sarebbe giusto che tali mansioni fossero date a qualcuno di più competente". 

A parlare è anche il consigliere d'opposizione Lamberto Cavallari, che temporaneamente si trova in Bosnia: "In questo momento mi trovo fuori e per cui non possono dare particolari giudizi su quello che ha fatto l'assessore; so solo che da domani 28 agosto tornerò nel territorio adriese e cercherò di capire al meglio la situazione, dato che stiamo parlando di bambini, che sono un bene primario". 

Infine anche l'ex sindaco Massimo Bobo Barbujani spende una parola su questa situazione: "Penso che di impianti sportivi a disposizione delle società sportive ce ne siano, basti pensare a Mazzorno Sinistro e Fasana; quest'ultimo infatti è in disuso da tantissimo tempo e con 20 - 30mila euro potrebbe essere rimesso in sesto per ospitare più di qualche società". "Voglio solo il bene di questa cittadina".

Dopo la situazione creatasi agli impianti sportivi Bressan e la situazione che è ancora abbastanza dubbia per diverse società adriesi è l'amministrazione comunale che in una nota specifica: "L'assessore Marco Tosato di concerto con l'amministrazione comunale hanno seguito lo sport e il calcio con grande attenzione cercando di supplire alle criticità del personale organico che non ha permesso, in alcuni casi, di produrre in tempo gli atti concordati con le società interessate. Una situazione per la quale gli amministratori hanno proposto nuove soluzioni che tutelassero in primis il diritto allo sport dei bambini, al di là delle inutili polemiche che lasciano il tempo che trovano". 

Sottolineando poi: "Sia nel caso dell'uso dello stadio Bressan che nei rapporti con le società Ca' Emo, Bellombra e Baricetta le soluzioni per i diversi problemi sorti durante l'anno, sono sempre state presentate dall'assessore Tosato che le ha poi definite e perfezionate insieme alla macchina comunale, con l’obiettivo di assicurare la possibilità  di fare sport ai bambini, calcio in questo caso, e nel contempo di dare continuità di un servizio importante per le famiglie". 

Concludendo: "Fattori prioritari per questa amministrazione che nel rispetto delle diverse visioni di gestione e programmazione delle società, auspica che i vertici dei sodalizi coinvolti, lavorino per una gestione  a favore del settore giovanile e quindi delle giovani generazioni".
 
Stefano Spano
Articolo di Martedì 27 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it