Condividi la notizia

AMBIENTE

Nel cuore del Delta del Po altro allevamento in arrivo

A Porto Viro (Rovigo) sta per sorgere un allevamento di polli. Per i consiglieri regionali Bartelle, Ruzzante, Guarda (Veneto 2020) la zona individuata è sottoposta a vincolo paesaggistico

0
Succede a:

PORTO VIRO (RO) - “Sarebbe stato presentato alcuni giorni fa negli uffici della Provincia di Rovigo un nuovo e ulteriore progetto per la realizzazione di un allevamento di polli capace di una produzione pari a circa cinquecentomila capi l’anno”

“Come se già la notizia della volontà di realizzare una ulteriore struttura di questo genere non fosse abbastanza grave, pare che essa sorgerà nel Comune di Porto Viro nei pressi di Via Villaregia, in pieno Delta del Po”

Così i Consiglieri Regionali del coordinamento Veneto 2020 Patrizia Bartelle (Italia in Comune), Piero Ruzzante (Liberi e Uguali) e Cristina Guarda (Civica per il Veneto) che aggiungono

“La preoccupazione è forte, da un lato, perché ci stupisce come un progetto del genere possa aver ricevuto il permesso di costruire trattandosi di un’area a quanto pare sottoposta a vincolo paesaggistico e, per altro verso, perché dimostra  scarsa attenzione all’ambiente. Infatti, se ci fosse un minimo di attenzione e volontà di valorizzare un territorio come il Delta, le normative edilizie dei vari comuni non dovrebbero ammettere la realizzazione di questi insediamenti”.

“Non si tratta solo di emissioni odorigene - continuano - argomento sul quale esiste un progetto di legge regionale a prima firma Bartelle, ma anche del traffico di mezzi pesanti che si genera, delle problematiche relative al benessere degli animali e allo smaltimento dei rifiuti”

“La procedura di valutazione ambientale prevede che il progetto sia presentato al pubblico. Bene, chiediamo con forza che la presentazione avvenga in luoghi, giorni e orari accessibili per tutti e con un preavviso di almeno dieci giorni non come accaduto per la presentazione dell’allevamento previsto in Via Spin a Corbola che si è tenuta alle nove di mattina di un giorno infrasettimanale”

“Tutti - concludono - viste le conseguenze che un impianto del genere comporta, devono poter essere messi in condizione di conoscere il progetto. Per questo, non appena la data sarà fissata, ne daremo ampia pubblicità anche sulle nostre pagine Facebook e su quella del coordinamento Veneto 2020”

“Sarò sicuramente presente alla presentazione - conclude Bartelle - e invito non solo chi risiede nei pressi del luogo in cui dovrebbe sorgere la struttura ma tutte le persone che hanno a cuore l’ambiente e il Delta a partecipare”.

 

Articolo di Martedì 27 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it