Condividi la notizia

DECORO E SICUREZZA ROVIGO

I cassonetti ex Corsopolitan sono da spostare

Interrogazione della consigliera Valentina Noce del gruppo Lega a Rovigo per la situazione di impossibilità di transito sul marciapiede di via Ponte Roda

0
Succede a:
ROVIGO - A luglio del 2018 Ecoambiente, su input dell'amministrazione comunale di Rovigo, decise di spostare i cassonetti che erano sempre stati lungo vicolo Venezze, sull'angolo del bar Corsopolitan, in apertura, in via Ponte Roda (LEGGI ARTICOLO). Poco dopo l'inaugurazione del locale di fine settembre, ad ottobre del 2018 chiuse il vicolo al traffico dei residenti (LEGGI ARTICOLO) per consentire un'area sicura per l'aperitivo e le feste in Corso del Popolo.

Le decisioni allora vennero contestate duramente, oggi, La consigliera della Lega Valentina Noce riprende in mano l'infelice decisione che portò la precedente amministrazione a spostare una fila di cassonetti ordinatamente sistemati lungo un vicolo davanti ad una rinomata gastronomia cittadina.


Noce nella sua interrogazione denuncia al sindaco Edoardo Gaffeo una "situazione di pericolosità per il transito dei pedoni, oltre che di degrado urbano, rappresentata dalla presenza di cassonetti all’inizio della via Ponte Roda, a ridosso del marciapiede che costeggia le mura dell’Agenzia delle Entrate.
Tali cassonetti impediscono il passaggio attraverso il marciapiede, stretto al punto che si è costretti a percorrerlo radendo il muro dell’Agenzia. Peraltro, detti cassonetti vengono sovente spostati in modo da impedire anche l’attraversamento della strada, e si caratterizzano per una notevole sporcizia al suolo che insudicia la pavimentazione, anche la parte in marmo del Corso del Popolo.
La situazione si manifesta particolarmente disagevole nella giornata di mercato, martedì mattina, in cui a causa della presenza delle banche e della conseguente deviazione del traffico, viene fatta confluire la circolazione dei veicoli necessariamente per via Ponte Roda, aumentando così il rischio di attraversamento per coloro che frequentano il mercato, soprattutto per le tante persone anziane che risiedono in quella zona del centro storico.

Rilevo che la percorrenza del marciapiede, se risulta difficile per una persona normodotata, si rivela impossibile per persone anziane, con difficoltà deambulatorie o che necessitano di ausili per deambulare (non vi è nemmeno lo spazio per una carrozzina).

Altresì, mi risulta che gli esercenti dei negozi oggi frontestanti i detti cassonetti, già abbiano manifestato, anche a mezzo stampa, l’enorme disagio costituito dal loro inopportuno posizionamento all’imbocco di via Ponte Roda, costituente a un tempo un pericolo per l’impossibilità di transito dei pedoni, uno scadente biglietto da visita per i negozi in una zona del centro storico ad alto passaggio, ed un degrado cittadino per le condizioni in cui vengono tenuti.

Si confida in un pronto rimedio da parte di questa Amministrazione".
Articolo di Venerdì 30 Agosto 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it