Condividi la notizia

DIOCESI ADRIA - ROVIGO

Doccia fredda a Gavello: don Patrizio trasferito dopo meno di un anno

Il vescovo don Pierantonio Pavanello scrive alla comunità delle parrocchie riunite di Gavello, Lama, Pezzoli (Rovigo): "Motivazioni eccezionali". Il 15 settembre la messa dei saluti

0
Succede a:

GAVELLO E LAMA E PEZZOLI DI CEREGNANO (ROVIGO) - Se una lettera pastorale possa essere accolta come un pugno nello stomaco, è proprio il caso di questa. Domenica 1 settembre alla messa delle 10 don Patrizio Boldrin, parroco delle parrocchie riunite di Lama, Pezzoli e Gavello (LEGGI ARTICOLO), ha letto il messaggio del vescovo monsignor Pierantonio Pavanello che annuncia, dopo solo un anno di gestione della parrocchia di Gavello, il trasferimento di don Patrizio alla parrocchia di Occhiobello - Santa Maria Maddalena.

“Carissimi fedeli, di solito il ministero del parroco - inizia così la lettera di monsignor Pavanello - ha la durata di un congruo numero di anni (9-10 secondo la prassi seguita in Italia). Può capitare che si presentino motivazioni eccezionali, che portano il Vescovo a chiedere un trasferimento dopo un tempo più breve. E’ quanto accaduto per il vostro parroco don Patrizio Boldrin, a cui ho chiesto la disponibilità di trasferirsi nell’unità pastorale di Gurzone-Occhiobello-Santa Maria Maddalena, dove uno dei due parroci mi ha domandato, per motivi che ho ritenuti validi, di avere un periodo di pausa dal ministero.

Mi sono trovato di fronte ad un problema molto difficile da risolvere, sia perché si tratta di un’unità pastorale molto popolosa (circa 12mila abitanti) e impegnativa per il particolare contesto sociale, sia per il numero molto ridotto ormai di prete diocesani. Ringrazio don Patrizio per avermi dato la sua disponibilità, pur con il rammarico di dover interrompere i progetti pastorali avviati nelle vostre comunità, in particolare di Gavello di cui aveva assunto da solo un anno la cura pastorale (LEGGI ARTICOLO).

“Immagino il vostro dispiacere - prosegue il Vescovo - per la partenza di un sacerdote di cui avete potuto apprezzare le qualità e la generosità. d’altra parte ritengo che proprio per queste caratteristiche, il ministero di don Patrizio sia necessario per tre comunità parrocchiali, che insieme formano una unità pastorale tra le più grandi della diocesi.

In sostituzione di don Patrizio, la cura pastorale delle vostre tre parrocchie sarà affidata a padre Luca Busetto, finora vicario parrocchiale a Canale. Ringrazio padre Luca per aver accettato questo nuovo ministero pastorale e confido possa trovare accoglienza e corresponsabilità da tutti voi”.

Dopo l'annuncio la scorsa domenica, davanti alla chiesa di Gavello, era palpabile era grande tristezza. Dalle comunità di Lama e Pezzoli confermamo che la doccia fredda è stata per tutti, anche per loro.
Il momento dei saluti è vicinissimo: domenica 15 settembre alle 10 a Gavello l’unica messa domenicale in cui don Patrizio saluterà le tre comunità.

Articolo di Lunedì 2 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it