Condividi la notizia

RUGBY PERONI TOP12

Una novità assoluta per l'Italia ovale. La maglia dei Bersaglieri sarà personalizzata

FemiCz Rovigo in ritiro ad Albarella, cena di gala al golf club con sponsor e dirigenti. Il presidente Francesco Zambelli ha presentato la maglia rossoblù, la prima nel campionato italiano con il nome dei giocatori sulla schiena

0
Succede a:

ALBARELLA (RO) - Dalla stagione 1989-90 è al fianco dei Bersaglieri, il patron Francesco Zambelli lo è ancora con le stesse ambizioni ed entusiasmo che lo hanno portato a festeggiare lo scudetto nel maggio 2016 da presidente.

Una rosa profondamente rinnovata, ancora due ruoli chiave da definire, pilone sinistro soprattutto dopo l'infortunio al ginocchio di Vecchini in allenamento LEGGI ARTICOLO) e seconda linea, ma nel mercato estivo. il numero uno di viale Alfieri ha accontentato le richieste di coach Umberto Casellato, e lo farà ancora, con un occhio di riguardo al budget.

In primis una mediana nuova di zecca, James Ambrosini (ex Benetton, San Donà, e Fiamme Oro) e Andrea Menniti-Ippolito (scuola Petrarca Padova), giovani promesse come Lorenzo Citton (mediano di mischia) e l’ala Edoardo Mastandrea, senza dimenticare i rientri di Andrea Bacchetti (disponibile da novembre) e Matteo Moscardi già in orbita celtica. Tutti in ritiro per qualche giorno da giovedì 5 settembre, compresi i permit player Gianmarco Piva e Matteo Canali, liberati dal Treviso, e Davide Ruggeri e Massimo Cioffi (Zebre), una serata di gala con sponsor e dirigenza al circolo del golf dell’Isola di Albarella, dove il nuovo direttore generale dei rossoblù, Roberto Roversi, è di casa visto il suo poderoso swing.

Campo pratica per approcciarsi alla disciplina per coloro che sostengono i Bersaglieri, proprio al fianco dei giocatori della FemiCz Rovigo, alcuni dei quali già con un buon gioco. Dopo l’aperitivo. la consueta cena pre-stagione con il presidente Francesco Zambelli, tante le novità, e non solo sul fronte agonistico.

E’ stata presentata la nuova maglia dei rossoblù, il club di viale Alfieri sarà il primo in Italia a dotarsi di maglie personalizzate come i prestigiosi Xv europei. Il nome sulla schiena dei giocatori è un vezzo che ha coinvolto tutti gli sport, in primis quelli americani (basket e football) e poi il calcio. Un lusso che si è trasformato negli anni in vero e proprio business, generando fatturati stellari.

Per il rugby di casa nostra rimane sicuramente un vezzo, però per i tifosi sarà sicuramente stimolante avere la possibilità di indossare la maglia del proprio giocatore preferito. Sponsorizzazione tecnica targata Kappa rinnovata per i prossimi tre anni, e i loghi di FemiCz, Banca Mediolanum, Asm Set, La Fattoria, Albarella, Ragazzoni Arredamenti, Gi Group. Tmb, Solmec, Breviglieri, Farmacia Sant’Ilario, Malvi, Costruzioni Orizzonte, Azimut, For.M.A., Steel Line Cms, Autotrasporti Turolla, Equipe, Suriani, Autoteam, Comune di Rovigo, I Dogi e soprattutto la Fondazione città della Speranza. 

Il logo “Rovigo by Rugby” in bella vista, tanto caro al presidente, la dice lunga sul legame della palla ovale alla città e con un certo orgoglio Zambelli ha presentato la maglia e i nuovi acquisti, ma soprattutto ha evidenziato l’importanza di chi sostiene la causa rossoblù, un contributo economico rilevante dell’azienda di famiglia (la FemiCz), ma anche di sponsor collegati alla figura del patron, a cui le scelte coraggiose in questi anni non sono mancate. L’ultima in ordine di tempo l’adesione alla Franchigia Polesine con l’Under 18 (LEGGI ARTICOLO), per un progetto condiviso con Badia e Frassinelle per guardare al futuro del territorio.

Ad accogliere i Bersaglieri il direttore dell’isola di Albarella Mauro Rosatti “Il presidente Zambelli ha mantenuto la promessa e stasera siamo qui per presentare la maglia. Stasera, di promessa ne abbiamo fatto un'altra: portare la Marcegaglia a vedere una partita al Battaglini, magari sarà proprio la finale.

Qui abbiamo tanti campi da tennis, ospitiamo da anni le giovanili dell'Inter e se anche il rugby diventasse uno sport di riferimento per quest'isola sarebbe un grande risultato”.

L’obiettivo è sempre lo stesso, vincere. Con Zambelli presidente Rovigo è giunta in finale nel 2014, 2015, 2016 (vinta), 2017 e 2019. Se arrivarci è comunque difficile, alzare lo scudetto lo è sicuramente di più. Avversario numero uno il Calvisano di Massimo Brunello, non solo perchè è campione d’Italia, ma soprattutto perchè si è dimostrata squadra solida, quadrata, cinica. Se il gioco di Umberto Casellato ha entusiasmato per buona parte della scorsa stagione (dalla vittoria di Calvisano in regalar season in poi, ndr), per fare lo step successivo serve qualcosa di più. Due acquisti mirati e di spessore potrebbero fare la differenza. Sicuramente la conferma in toto dello staff tecnico con l’head coach Casellato, Kino Properzi per gli avanti, Nicolo’ Badocchi per le touche, Colin Allan per la preparazione atletica, con l’aggiunta del team manager Antonio Romeo, darà già un vantaggio ai Bersaglieri che conoscono il gioco e le metodologie di allenamento.

Per i nuovi Luciano Lisciani, Enrico Mario Liut, Fabio Michelotto, Stefano Sironi, Giacomo Nicotera, James Ambrosini, Andrea Menniti-Ippolito, Lorenzo Citton, Edoardo Mastandrea, e Matteo Moscardi servirà un piccolo periodo di rodaggio, ma il fatto di aver cominciato la preparazione un mese prima delle altre squadre di Top12  forse darà loro un discreto aiuto. Una squadra giovane che ha comunque dei punti di riferimento importanti, in primis capitan Matteo Ferro riconfermato alla guida del gruppo, vice capitani Momberg e Odiete, Edo Lubian cuore pulsante rossoblù, D’Amico, Cioffi, Vian, Barion, Antl e lo stesso Angelini, vera rivelazione dello scorso campionato. Ci si aspetta una ulteriore crescita da Modena, Nibert, Parolo, Pavesi, Pomaro, Rossi, Visentin, Cadorini e Mantovani. Purtroppo invece bisognerà attendere per Vecchini che si è procurato una lesione al ginocchio in allenamento, diversi mesi di stop per il giovane pilone rossoblù.

La prima amichevole in famiglia sabato 7 allo stadio Battaglini dove comincerà anche la campagna abbonamenti (LEGGI ARTICOLO), appuntamento alle 17 per vedere i nuovi rossoblù in campo, mentre domenica 22 in piazza Vittorio Emanuele II alle 18, la presentazione ufficiale.

Giorgio Achilli

 

Articolo di Giovedì 5 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it