Condividi la notizia

CALCIO SECONDA CATEGORIA

Il Medio Polesine vuole iniziare con il piede giusto

La squadra di mister Sagredin, dopo due vittorie consecutive in Coppa, è pronto a dar battaglia per la prima di campionato, che giocherà con il Crespino Guarda Veneta (Rovigo) la prossima domenica 8 settembre

0
Succede a:
CEREGNANO (Rovigo) - Dopo la stagione travagliata appena trascorsa, il Medio Polesine è pronto a fare del suo meglio per ripartire nel migliore delle maniere nel prossimo campionato. La prima partita verrà giocata in casa contro il Crespino Guarda Veneta di mister Nicola Tosini, che vuole anch'esso rifarsi di uno scorso campionato con alti e bassi, ma che sommariamente non ha pienamente soddisfatto. Mister Cristian Sagredin è stato confermato dopo la salvezza conquistata lo scorso anno agonistico e per questo è intenzionato a far bene e portare alla salvezza il prima possibile la propria formazione. 

"Cercheremo d'iniziare nel migliore dei modi - spiega il mister Cristian Sagredin - dato che andremo a giocare subito contro una formazione di tutto rispetto, che abbiamo già incontrato quasi quindici giorni fa, abbiamo battuto e non sarà facile da mettere sotto, anzi, credo che sarà difficile questa volta". 

Poi parlando della aspirazioni per il futuro: "Anche quest'anno dovremo salvarci evitando però di soffrire come accaduto nello scorso campionato, ma credo che con il mercato fatto e i giocatori che in questo momento mi trovo, non posso che essere contento e sono certo che ce la possiamo fare". "Domenica avrò qualche assenza, ma sinceramente non mi interessa, dato che per me sono tutti giocatori titolari, che valgono tutti la maglia che indossano, per cui non mi lamento e scendo in campo per vincere". 

Appuntamento alle ore 15.30 di domenica 8 settembre per la sfida tra Medio Polesine - Crespino Guarda Veneta a Cregnano. 
Stefano Spano
Articolo di Giovedì 5 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it