Condividi la notizia

POLITICA NAZIONALE

L'Italia e i suoi Governi

Ezio Conchi interviene sulla nascita del Conte bis che vede Movimento Cinquestelle e Partito democratico al governo del Paese

0
Succede a:
ROVIGO - Dopo il giuramento al Quirinale del nuovo esecutivo del Paese, il Giuseppe Conte bis, con la sostituzione del partner al Movimento Cinquestelle, che scambia la Lega di Matteo Salvini con il Partito democratico di Nicola Zinfaretti, l'avvocato rodigino Ezio Conchi interviene con una propria riflessione sulla politica nazionale italiana.

Nulla è più incerto del certo. Renzi sembrava intramontabile con sondaggi che gli prospettavano vita lunga. Sostituito in fretta da Gentiloni. Ma non è andata bene neanche ai precedenti: Berlusconi dopo quattro  anni sostituito da Monti, a sua volta sostituito dopo due anni da Letta, sostituito dopo due anni da Renzi, sostituito dopo due anni da Gentiloni. Poi è iniziata l'era Conte/Salvini/Di Maio, caduto dopo un anno, e riemerso ma con altra maggioranza.

Un lavoro, quello del Presidente del Consiglio,  più a ore che a tempo determinato visto che  spesso termina prima della scadenza. L'unica figura che regge, come da regola, è quella del Presidente della Repubblica, con qualche timido e poco convinto tentativo di farla naufragare. Non sorprendono le dimissioni di Conte che ha saputo rigenerarsi, quanto quella di Salvini che dall'alto dei suoi incarichi, comizi, interviste e spot vari sembrava intramontabile. E' riuscito, invece, a calciare il più convinto autogol, quando sembrava essere il calciatore più forte e  pure all'inizio del primo tempo, offrendo il collo agli avversari che, abilmente, lo hanno steso al tappeto con maestria decretando il fine partita.

Vista la velocità con cui si susseguono le Presidenze del Consiglio c'è sempre speranza, anche per il perdente Salvini.

Nel frattempo la nave va e nessuno sa se  arriverà in porto prima del previsto. Tutti i Governi sopracitati hanno ottenuto conferma dalla maggioranza dei parlamentari democraticamente eletti, con buona pace per i molti illusi che, non si sa perchè, credono  di più ai sondaggi ed  ai social. Piaccia o no anche questo nuovo Governo e questa nuova maggioranza dovrà affrontare alcuni temi focali: il lavoro, l'Europa, le tasse, la distribuzione delle risorse e anche l'immigrazione. Le risposte ideologiche, alcune più che rispettabili, dovranno, il gioco di parole è voluto,  fare i conti proprio con i conti. Il forte debito pubblico rende debole il sistema Italia nel suo complesso.

Che al timone ci sia Tizio anzichè Caio ha però la sua valenza. Anche questa nuova maggioranza si palesa lontana da quel sistema di economia liberale, in grado di stimolare le attività imprenditoriali e di creare profitti e ricchezza per tutti i lavoratori, ma si auspica sia  migliore di quella precedente basata su slogan populisti e priva di rispetto istituzionale. Staremo a vedere riservandoci ogni osservazione di merito.
Per ora auguriamo buon lavoro.

Ezio Conchi
"Civiche Cambia Rovigo e Rovigo Futura"
Articolo di Giovedì 5 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it