Condividi la notizia

SAGRE

Fico protagonista tra panini gourmet e crostate

Successo a Ficarolo (Rovigo) per prima “Festa dal Fig ad Figarol” che si è sviluppata partendo dalla leggenda che attribuisce le origini del nome del paese a una pianta di fico

0
Succede a:

FICAROLO (RO) – “Ce l’abbiamo fatta!” dice raggiante Silvia Pellegrini, presidente di pro loco Ficarolo.

Come auspicato alla vigilia, la curiosità generata dalla “1° Festa dal Fig ad Figarol”, si è tramutata in un successo di presenze all’ombra del famoso campanile pendente del paese, nonostante la turbolenza meteorologica iniziale. Sabato 31 agosto e domenica 1 settembre centinaia di persone sono giunte nel paesino rivierasco per scoprire questa nuova sagra, con un menù completamente a base di fico. L’idea di questa festa, nata tra goliardia e tradizioni ma realizzata con tanta passione ed energia da Pro Loco Ficarolo, si è sviluppata partendo dalla leggenda che attribuisce le origini del nome di Ficarolo a una pianta di fico cresciuta su una torre del castello un tempo presente sul Po. Il fico è quindi divenuto nell’immaginario popolare molto più di un frutto per l’intera comunità ficarolese, tanto che la pianta di fico sulla torre appare sullo stemma ufficiale del Comune e di Pro Loco.

La squadra dei volontari, capitanata dalla presidente Silvia Pellegrini, ha allestito i vari banchi di street food, come oggi si usa dire, con ricette inedite come il risotto “TastalFig”, il panino gourmet “Al Sa da Fig”, il piatto con formaggi e focaccia ai fichi “Figotto Reale” e la deliziosa crostata “Che Ficata”. Attivissimo anche il bar che ha distribuito buona birra e vino oltre alle classiche bevande. I Fichi sono stati forniti dall’Antica Ficheria Ravagnani. Dopo lo spettacolo del gruppo Peligro annullato sabato 31, domenica 1 settembre è stato il duo Esse punto Erre ad animare la serata trasformando la piazza in una pista da ballo in stile anni 70.

Nel corso della festa è stata premiata dall’Amministrazione Comunale la prima squadra di calcio della Ficarolese e il settore giovanile di questa realtà calcistica che, ottenendo lusinghieri risultati, sta riportando il bello del calcio al centro della vita del paese. Presenti il Sindaco Fabiano Pigaiaini ed il vice sindaco Enrico Monesi che hanno anche collaborato per gestire la cassa dei banchi gastronomici oltre ad aver partecipato all’organizzazione dell’intera festa. La consigliera comunale con delega alle manifestazioni Clarissa Cottica e il consigliere con delega allo sport Nicola Castrucci hanno supportato attivamente i volontari. Per gli organizzatori il risultato di questa nuova avventura è stato davvero soddisfacente. Numerose sono state infatti le presenze, non solo dai dintorni ma anche da Rovigo, Ferrara e qualcuno addirittura da Bologna.

Molto apprezzata è stata anche la collaborazione dei due bar locali: Al Cacciatore e Darkly che hanno realizzato per l’occasione cocktail e spuntini a base di fico. Dai numerosi complimenti arrivati via social la novità si è confermata vincente, tanto che Pro Loco già pensa alla prossima edizione. L’impegno dichiarato, partendo dal successo ottenuto, è quello di lavorare per migliorare ulteriormente nella speranza che la Festa dal Fig possa diventare un appuntamento fisso.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 8 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it