Condividi la notizia

CULTURA

L’obiettivo è quello di trasmettere leggerezza e sorriso 

Arriva il Teatro a Frassinelle (Rovigo) con la rassegna “TeatroFrassinelleChiesa”. Primo appuntamento il 14 settembre con “A so inteijente mi!” portata in scena dalla compagnia Ospedaletto ci prova

0
Succede a:

FRASSINELLE CHIESA (RO) - Arriva l’autunno e il teatro comincia. Prende infatti avvio, a partire da questa settimana, la rassegna teatrale “TeatroFrassinelleChiesa” che come già dice il nome si svolgerà presso il Teatro di Frassinelle Chiesa. Gli enti organizzatori, ovvero Proposta Teatro Collettivo e il Gruppo di Solidarietà della Parrocchia di San Bartolomeo, hanno scelto di dare avvio ad un “festival” della risata, che per tre appuntamenti a suon di farse e scene comiche, farà divertire il pubblico presente.

Si comincia sabato 14 settembre alle 21.15 con la commedia “A so inteijente mi!” di Francesco Chiodin portata in scena dalla compagnia Ospedaletto ci prova di Ospedaletto Euganeo. Si tratta di una commedia brillante che parla di Luisa, ragazza isterica, che non trova l’amore della propria vita per via del suo caratteraccio scorbutico e prepotente. È molto gelosa perché è diventata quella che si potrebbe definire una “zitella incallita”.

Il Principe Azzurro arriverà anche per lei, ma alla fine della storia qualcosa di nuovo accadrà. Viene dunque raccontata una vicenda amorosa molto umana, che costringe alle risate per le inevitabili operosità sceniche dei vari personaggi che si alternano sulla scena durante tutta la vicenda.

L’Associazione di promozione sociale e gruppo teatrale “Ospedaletto ci prova” è nata nel 1998 con lo scopo di favorire e promuovere la ricerca del linguaggio espressivo nelle varie forme artistiche con particolare riguardo alle tecniche teatrali. Tra gli obiettivi, oltre a far ridere, anche quello di riscoprire termini e modi di dire dialettali. 

Dopo l’appuntamento del 14 settembre, seguirà il 21 settembre l’evento teatrale con la compagnia Le Acque Mosse di Battaglia Terme che porterà in scena “Mejo mato che mona”, commedia scritta nel 1929 da Emilio Caglieri e diretta da Sandro Cappellozza. Ancora, a seguire si arriva a sabato 28 settembre con la compagnia Montebello di Bresseo che invece proporrà “I Ciuciagaine” di Nicola Pegoraro, per la regia di Fidenzio Pirolo, una nuova e spassosa commedia brillante. 

“Abbiamo cercato di dare una linea tematica a questa rassegna, che si propone come primo obiettivo quello di portare leggerezza e sorriso agli spettatori – spiega il direttore artistico Giorgio Libanore – Si tratta dunque di tre farse ben congegnate che divertiranno il pubblico presente”. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.15. L’entrata è al costo di 6 euro. Per informazioni e prenotazioni: 3346446698 oppure 3441350020.

Articolo di Giovedì 12 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it