Condividi la notizia

EQUITAZIONE

Polesano da record

Nella gara di salto ad ostacoli di Sommacampagna (Verona) vittoria per Alberto Boscarato (Rovigo) che vince per la nona volta il Gran Premio stabilendo un autentico record

0
Succede a:
Alberto Boscarato
Alberto Boscarato

SOMMACAMPAGNA (VR) - Grande tre giorni di salto ostacoli a Sommacampagna con oltre 550 cavalli in gara, numero record in Veneto, come non si vedeva almeno da una decina d’anni. 

La vittoria più prestigiosa è stata quella di Alberto Boscarato, del rodigino “Moline”, che su Urbino delle Roane per la nona volta vince il Gran Premio stabilendo un autentico record. Alle sue spalle Alberto Coppari, de “La Conchiglia Scuola di Equitazione” di Verona, su Jelona Van Het Slogenhof, e terzo il trevigiano Nicolò Argenton del “Cev” su Quincy di Via Condotti.

Nel Piccolo Gran Premio C135 Mista, riservato ai professionisti che dopo il netto nel percorso base avevano accesso al barrage successo del lombardo Paolo Adamo Zuvadelli su Grey Earl, davanti al vicentino Giovanni Magaton de “Le Roane” su Horus, e allo scaligero Alberto Coppari in sella a Joeba per “la Conchiglia Scuola di Equitazione”. 

Nel Brenner Tour, circuito inventato da Davide Gallo mettendo in competizione veneti, friulani, trentini e altoatesini primo e secondo posto per due atlete del veronese “Del Pestrino”: Alessia Bianchi su Opium e Alberta Martina su Licorne. Terza piazza per la bolzanina Selina Plunger del “Val d' Isarco Bolzano” in sella a  Burggraf 15. Al termine del circuito i migliori nove binomi si sfideranno per la vittoria finale in novembre in Fiera Cavalli.

Da segnalare come nella C140 a fasi consecutive, ossia un percorso di 12 ostacoli di cui i primi 8 a precisione e i secondi 4 che il cavaliere affronta solo se ha fatto il  netto in quelli precedenti, un increbile primo, secondo e terzo posto tutti appannaggio di Paolo Adamo Zuvadelli in sella rispettivamente a  Grey earl, Ceylon 3 Z, e terzo Su Evertmodo.

Davvero prestigiosa, infine, la vittoria nella C135 a fasi consecutive di Valerio Ielapi che con il suo Erinus gareggia per la padovana “Horse & Rider” Padova:  Valerio infatti ha messo in fila fior di professionisti pur avendo solo 14 anni. Alle sue spalle il friulano Alberto su  Leon del Castello e il vicentino Giovanni Magaton de “Le Roane” Su  Horus.

 

 

 

Articolo di Lunedì 16 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it