Condividi la notizia

TRIBUNALE

Padre e figlio condannati in primo grado a 4 anni

Per le presunte tangenti per i lavori ad Abano e Montegrotto (Padova) condannati a 4 anni di carcere Luciano e Saverio Guerrato che per decenni hanno guidato l’azienda di Rovigo leader nel settore dell’impiantistica

0
Succede a:

PADOVA - Il tribunale collegiale di Padova, presieduto dalla giudice Maria Ventura, ha confermato la tesi accusatoria della Procura. Luciano e Saverio Guerrato sono stati condannati a 4 anni di carcere lunedì 16 settembre.

Le indagini coordinate dal Pm Federica Baccaglini avevano coinvolto imprenditori e i sindaci di Abano e Montegrotto. L’accusa era di tangenti pagate per aggiudicarsi i lavori degli impianti di illuminazione del Comune di Montegrotto. 120 mila euro di mazzette in cambio di 15 milioni di euro di lavori eseguiti dalla Guerrato Spa di Rovigo, questa l’accusa confermata in primo grado. Azienda che negli ultimi decenni, prima di cambiare proprietà, era leader del mercato del settore dell’impiantistica, nel frattempo è stata acquisita da un gruppo abruzzese.

Una assoluzione, ma anche altre due condanne, a 2 anni Ermanno Pegoraro, consigliere con delega ai lavori pubblici, e a 10 mesi G. B., titolare di una società di Bergamo.

Luciano e Saverio Guerrato dovranno anticipare 80 mila euro di risarcimento al Comune di Montegrotto Terme, 20 mila euro invece per il Comune di Abano che dovranno essere versati dalla ditta di Bergamo. I comuni si erano costituiti parte civile. Sicuramente si andrà in Appello.

Articolo di Martedì 17 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it